• mercoledì , 23 Settembre 2020

Una coscienza d'amianto

Che cos’è l’eternit ?

L’eternit è un fibrocemento, utilizzato nell’edilizia come materiale di copertura o come coibentazione di tubature e appartiene all’azienda belga “Etex”.

Il nome viene dato nel 1901 dall’austriaco Ludwing Hatschek , con il riferimento al latino aetemitas ” eternità ” .

 

th9BPNCMAO

 

Da chi viene usato ?

Nascono i primi stabilimenti di eternit nel 1955 a Casale Monferrato, Torino, Bari e Pavia. Viene scientificamente testato che la polvere rilasciata a distanza di qualche anno crea il cancro, asbestosi e drammatiche conseguenze per la salute degli operai e dei cittadini che ne vengono a contatto.

Tra il 2009 e il 2011 vengono registrati 128 casi di persone ammalate e solo nella provincia di Alessandria 1800 morti, ma i proprietari di queste aziende nonostante conoscano la gravità della situazione continuano a far lavorare come se niente fosse i propri dipendenti.

 

thIY3XKOMH

 

Il processo

Dopo una ingente condanna sia penale che civile a 18 anni all’imprenditore svizzero Stephan Schmidheiny, la sentenza in Cassazione è stata annullata togliendo inoltre anche i risarcimenti alle familiari delle vittime .

Il miliardario elvetico era stato condannato per causato la morte ad oltre 3000 persone solo in Piemonte , ma come succede nella maggior parte dei processi che includono grandi industrie o personaggi famosi la sentenza è stata annullata per prescrizione.

th6M4I2629

 

Tutto questo può essere riassunto in una sola frase: il processo Eternit è la morte della giustizia italiana e della fiducia degli italiani nella legge.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi