• mercoledì , 18 luglio 2018

Un viaggio dentro Hogwarts

di Gaia Massimello

Dal binario 9 e ¾ al dormitorio di Grifondoro, passando per la Foresta Proibita, le aule di Pozioni ed Erbologia, la capanna di Hagrid e il campo da Quidditch: tutta Hogwarts racchiusa in 1600 metri quadrati. Ciò che ogni “Potterhead” ha sempre sognato, venire catapultati nel magico mondo di Harry Potter è oggi possibile grazie a Harry Potter: The Exhibition, una mostra che è stata allestita nel 2009 a Chicago, e che ha attraversato città come Boston, Toronto, New York, Sydney, Tokyo, Parigi e Madrid. Ora, a distanza di vent’anni dalla pubblicazione del primo libro, è giunta in Italia, unica tappa italiana Milano. Ospitata alla Fabbrica del Vapore, durerà tutta l’estate, per terminare il 9 settembre 2018.

I più fortunati, che hanno assistito all’apertura, hanno avuto l’onore di incontrare due dei personaggi della celebre saga: James e Oliver Phelps, interpreti dei gemelli Weasley. Un’occasione certamente da non perdere per tutti i fan del maghetto più famoso del mondo; costumi e scenografie autentici, effetti speciali stupefacenti, riproduzioni minuziose delle sale della scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, Diagon Alley e molto altro. Un vero e proprio viaggio nel magico mondo nato dalla penna della britannica J.K. Rowling.

Dopo lo smistamento da parte del Cappello Parlante in una delle quattro case (Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso, Corvonero), ci si perde tra sale, corridoi in semioscurità, oggetti di scena, in un giro guidato di un’ora, possibile solo sotto prenotazione. Nove stanze, per percorrere assieme le avventure di Harry, tra dissennatori, animali fantastici e persino Lord Voldemort. Presenti anche molti elementi interattivi: i fans possono recarsi nel campo da Quidditch e lanciare la Pluffa, sradicare una mandragola che piange e visitare la casa di Hagrid, per poi sedersi sulla poltrona gigante. Per soddisfare ulteriormente la curiosità dei visitatori, è possibile anche visionare dei video esclusivi del backstage, e comprare gadget di qualsiasi tipo al termine del percorso.

Per coloro che ritengono Milano troppo lontana per essere raggiunta, la Rowling ha creato un sofisticato gioco per smartphone, con la finalità di catapultare i fans virtualmente nel mondo di Harry Potter: Hogwarts Mystery. Infatti questa volta il protagonista non è il celebre maghetto, bensì il giocatore stesso. Lo scopo è proseguire di anno in anno, completando missioni, duellando e imparando, proprio come fece Harry a Hogwarts. E’ possibile imparare pozioni, incantesimi e imparare a volare, ogni giocatore ha la possibilità di scegliere il proprio destino all’interno della scuola, cosa dire e a che casata appartenere. Si instaureranno amicizie, ma anche rivalità, ci saranno sfide da superare e persone da salvare, con il vantaggio di avere sempre a portata di mano il nostro piccolo personale mondo di maghi.

 La sceneggiatura di entrambi è stata realizzata prendendo ispirazione dalla saga della fantasiosa Rowling, resa celebre per il maghetto inglese e per le sue avventure tra bacchette, creature magiche, Mangiamorte, e infinite lotte per la sopravvivenza con il malvagio Oscuro Signore. Insomma, due occasioni da cogliere al volo per chiunque sia un fan assiduo della saga, o per chiunque voglia diventarlo.