• mercoledì , 12 Dic 2018

Eicma 2018, le novità

Come ogni anno, a Milano, si è svolto l’ Eicma. La più importante fiera dedicata al mondo delle 2 ruote e, recentemente, anche alle e-bike.

È composta da diverse aree: internamente vengono esposte centinaia se non migliaia di moto,  esternamente (Moto Live Show) si svolgono competizioni di motocross, freestyle e trial acrobatico. 

Quest’anno sono state svelate molte novità, dai semplici scooter per la mobilità cittadina a moto potenti, pronte ad attraversare anche i luoghi più inospitali ed accompagnarti in moltissime avventure.

La Ktm ha trasformato in realtà ciò che l’anno passato era un prototipo: il 790 Adventure. Moto potente, spinta da un bicilindrico a pistoni paralleli LC8 (eroga 95 cv a 8mila giri), derivato da quello del 790 Duke. È disponibile in due versioni: quella base e la “r” ideata per un utilizzo più su strade bianche e percorsi offroad. È stato presentato anche il 690 enduro 2019 che a differenza del la versione 2014 viene criticata per le sue linee che si confondo con quelle classiche degli EXC.

La Honda rinnova le cilindrate medie riprendendo il passato con la Cb 650 R spinta da 4 cilindri in linea, quasi tutta la gamma 500cc viene rinnovata in estetica. Sono stati presentati anche due prototipi del CB 125M. Come novità troviamo anche il Monkey 125: piccola ma divertente da guidare.

Husqvarna presenta 3 modelli: un remake della Svartpilen 701, il concept Vitpilen 701 Aero e la EE 5. L’Aero con le sue linee riprese dal passato potrebbe rappresentare come saranno i futuri design di serie. Nasce anche una piccola moto elettrica, dedicata ai più piccoli: essa potrebbe  rimpiazzare nei prossimi anni il 50cc Mini cross.

In Yamaha è stato presentato anche il Tenerè 700 spinto dal bicilindrico CP2 di 698 cc, disponibile in futuro in 3 colori. Allo stand si trova anche la Nikken in versione Gt moto con 3 ruote che di serie monta molti accessori come il parabrezza alto e le borse laterali. 

In Ducati si segna un record: la Panigale V4r rappresenta la versione più potente di una stradale mai costruita: Infatti il motore direttamente derivato da un Desmosedici di MotoGp sprigiona 221 CV che diventano 234 con lo scarico costruito da Akrapovič. Viene presentato anche l’ Hypermotard 950 e la Multistrada 1260 Enduro.

Link all’articolo di Eicma 2017

Photogalley

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi