• mercoledì , 12 Dic 2018

TFF, un festival per tutti

Da venerdì 23 Novembre al 1 Dicembre è aperta al pubblico la 36° edizione del Torino Film Festival.

Nato nel 1982 come Festival internazionale Cinema giovani, si tiene ogni anno nel capoluogo piemontese. In particolare dalla sua nascita si dedica a film indipendenti, cioè non prodotti  con l’aiuto di grandi case di produzione.

Sergio Toffetti è il presidente del Museo Nazionale del Cinema. Come Direttore artistico del Festival quest’anno è stata nominata dal Comitato del Museo del Cinema Internazionale, Emanuela Martini. Il Guest Director, invece è Pupi Avati, noto sceneggiatore, regista e scrittore bolognese. La Martini ha voluto invitarlo per presentare la sezione “Unforgettable” sui film riguardanti parte del mondo musicale.

La ragazza raffigurata in copertina è Rita Hayworth, attrice statunitense, protagonista del film “Gilda” con Glenn Ford, del 1946. La scelta? Sempre da parte della direttrice artistica, che avrà questo incarico fino al 2020. Inoltre il TFF ha collaborato con la RAI per lo spot pubblicitario girato a Torino.

I film

Il primo film di apertura del festival è stato quello di Jason Reitman “The front runner“. L’ultima serata, invece, sarà riservata al documentario “Santiago, Italia” di Nanni Moretti. Entrambi i film sono in anteprima nazionale.

I film partecipanti saranno numerosi e importanti saranno le anteprime mondiali. Ma probabilmente più interessanti e travolgenti le anteprime nazionali. Tra queste:

  • Mandy, horror di Panos Cosmatos. Nel cast Nicolas Cage.
  • Can you forgive me?” di Marielle Heller.
  • Colette, diretto da Wash Westmoreland. Nel cast la bellissima Keira Knightley e Dominic West.
  • “Ride” che vede alla regia Valerio Mastandrea.
  • The Pretenders, diretto da James Franco decide.

Alla giuria abbiamo Jia Zhangke, uno dei più importanti registi asiatici.

Nell’immagine Hugh Jackman nei panni di Gary Hart nel 1988.

 

COLETTE

Tratto da una storia vera, il film narra una delle vicende della vita della famosa e criticata scrittrice e attrice teatrale francese Colette, che raggiunge il massimo della sua carriera nella Bella Époque, a Parigi.

Sidonie-Gabrielle Colette nasce in un paesino francese e sposa l’impresario letterario Henry Gauthier-Villars. Lui stesso convince la moglie a riprendere i suoi scritti di scuola e trasformarli in romanzi pubblicati con la firma “Willy”(il marito). Il film, diretto da Wash Westmoreland, uscirà ufficialmente nelle sale italiane il 6 dicembre. Keira Knightley interpreta la protagonista,  una delle figure più importanti di quell’epoca sull’emancipazione femminile e sociale. Colette si separerà dal marito per poi riconquistarsi le sue opere con determinazione.

Risultati immagini per colette film 2018

Cosa aspettate? I biglietti sono disponibili al Museo del Cinema. Un’occasione per conoscere il modo del cinema nazionale e internazionale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi