• venerdì , 18 Settembre 2020

Quando un libro per bambini non è poi così banale

Quest’anno, tra i tanti eventi proposti al Salone del libro, vi è stata anche la presentazione del libro per bambini di Mel Elliott. Ebbene sì, un libro per bambini, ma non la solita storiella che termina con “e vissero tutti felici e contenti”.

Infatti già dal titolo “La bambina con due papà” si capisce l’importanza del messaggio trattato in maniera semplice e senza troppi paroloni.

Risultati immagini per la bambina con 2 papà
La copertina del libro

Pearl, la protagonista , è una bambina come le altre, ma ha due papà, il che non è del tutto usuale, soprattutto in un testo del genere.

Accompagnato dalla lettura del libro ai bambini, l’incontro procede con un’atmosfera allegra e soprattutto con nessun pregiudizio da parte dei bambini.

Mel Elliott sta mostrando il libro ai bambini

Infatti l’obiettivo di Mel Elliott è proprio quello di educare attraverso le storie, il mezzo più ingenuo, ma anche istruttivo.

Al termine dell’incontro abbiamo avuto l’opportunità di fare delle domande alla scrittrice:

Perchè hai scelto proprio il tema dell’omosessualità?

Un giorno mia figlia tornando a casa mi ha detto: “Mamma oggi ho imparato che le femmine diventano infermiere e i maschi diventano dottori”; allora ho dato un’occhiata ai libri per bambini e ho notato che tutti esaltavano il modello di famiglia tradizionale e includevano stereotipi di genere. Così ho voluto dare una rappresentanza anche alle famiglie gay.

La scrittrice alle prese con un collage

Pensi di aver dato un piccolo contributo per la battaglia dei diritti LGBTQ?

Spero di sì, ma la mia intenzione non era questa: semplicemente volevo creare libri che piacessero ai più piccoli.

Quindi sua figlia è stata , in un certo senso, la sua musa ispiratrice?

Sì, infatti ho scritto il primo libro proprio per lei quando aveva 5 anni.

Cosa ti aspetti per il futuro di questo libro?

Spero che i bambini che lo leggeranno crescano con i valori della tolleranza, dell’inclusione e imparino che due papà o due mamme valgono quanto una mamma e un papà.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi