• lunedì , 30 Novembre 2020

Poesia Pop

Quando l’emozione si attacca ad un pensiero, e il pensiero si attacca alle parole nasce la poesia.

La Terra di Dante ha visto crescere grandi pensatori, ma come Sultan Al Ameemi riferisce al curiosissimo pubblico del Salone del Libro di Torino, la poesia mediterranea è fiorita anche in un altra penisola: l’Arabia saudita.

Risultati immagini per sicilia araba

Una cattedrale della Ṣiqilliyya araba

Da sempre, ma soprattutto ovunque tramandate oralmente, le poesie popolari vennero messere per iscritto particolarmente presto nelle tribù arabe. Prima dell’Islam i poeti interpreti di Maometto erano considerati quasi divini, e sono dovuti a loro resti di capolavori poetici. Resti perchè non erano conservabili, come sottolinea Ameemi, ma soprattutto erano riservati perchi meritava la cultura.
Nelle tribù arabe si celebrava la nascita di un nuovo poeta, perchè la poesia è sempre stata considerata, e vive ancora, come una tappa essenziale della vita di un uomo.

Con un sorriso radiante, Sultan ha poi raccontato di diveristà, in particolare dei giovani arabi che accendono lo schermo non per aggiornarsi dell’ultimo episodio di Italia’s Got Talent, ma per leggere versi, emozionarsi, ispirarsi.

Risultati immagini per arabic poetry

Infatti Million’s Poet è una trasmissione televisiva araba basata sulla poesia, e gli spettatori costanti sono 80’000.

“Così non solo leggiamo le poesie, ma le commentiamo, e le diffondiamo in paesi dove alla poesia non è data l’attenzione che merita, in Egitto, Giordania, Yemen: ognuno ha il diritto di imparare.” 

Il giovane poeta ribadisce inoltre che il suo paese ha sfruttato fin da subito i media: negli anni 70 la maggior parte delle poesie tribali erano già diffuse via radio quasi internazionalmente.

“Ma come uno straniero legge le mie poesie, non è la stessa cosa che leggerle da arabo; infatti molti concetti non si possono tradurre, e io non capirò mai la poesia italiana a livello profondo”

Sultan, e a quanto pare tutta la penisola Arabica, legge la poesia a livello intimo, spirituale.

Risultati immagini per poesia es liberacion

Il poeta ci svela infine che Mille e una notte è una finta prosa perchè in verità dagli Arabi è considerata un’opera di poesia, e molti passi sono stati scritti da donne. L’Ameemi ci spiega che in un paese come il suo le donne scrivono per proteggersi e farsi forza, ma anche poetesse come Fatema Mernissi possono raggiungere posizioni importanti.

“La poesia è come un passaggio del testimone, serve per pretendere, ma anche per chiedere, perchè in fondo si immerge nell’attualità. E’ per questo che l’Emirato del poeta è importante per tutto il mondo.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi