• sabato , 24 Ottobre 2020

“La brevità è l’anima della saggezza”

di Carola Cogno

La brevità è specchio di abilità.  Segno di un’incredibile padronanza di vocaboli, conoscenza della lingua e meticolosità.  Quando parliamo di testi brevi infatti  tutto sta nella scelta delle parole più opportune e nella meditata strutturazione del loro incastro. Nulla in una tale composizione è superfluo: tutti i termini scelti per dar vita a una frase sono interconnessi e insostituibili come anelli  incatenati tra loro. Rimuovere un termine significherebbe stravolgere il significato di un’intera frase e segnare il crollo di una fragile struttura minuziosamente architettata. Infatti in un testo breve le parole assumono  il ruolo di mattoni in un fragile edificio, disposti in modo da dare coerenza ad ogni periodo e trasmettere un dato messaggio. Questa armonia, questa coesione rende il testo chiaro, scorrevole, facilmente comprensibile. Lo stile, la parola sono poste in primo piano. La ricerca stilistica domina, così come la forma. E il contenuto? Il contenuto svanisce? In realtà questa disposizione permette di porre l’accento anche sul significato delle parole scelte o meglio di organizzarle in modo da trasmettere al meglio un concetto. È infatti la buona riuscita del testo a livello formale a rendere efficace il contenuto. Quest’ultimo può di conseguenza eguagliare la forma, senza esserne valicato o soverchiato.

Così quello che ne risulta è un testo più accessibile, più semplice da comprendere, in cui vengono principalmente evidenziati i concetti chiave di un determinato argomento. Pochi termini, pochi concetti catturano maggiormente l’occhio del lettore e rimangono facilmente impressi nei suoi ricordi. Le parole  divengono lame che incidono permanentemente la memoria,  delineandola. Lame che tuttavia tracciano disegni elementari, scheletri di un organismo complesso. Come schizzi preparatori che mai potrebbero eguagliare il lavoro finito. Necessariamente infatti la brevità significa riassumere una tematica attraverso la semplificazione o l’omissione di segmenti più o meno rilevanti di realtà. L’argomento non viene mostrato in tutta la sua complessità, con tutte le sue sfaccettature :si scorge solo una piccola parte di conoscenza, un frammento di verità privato di tutte le sue ramificazioni e  presentato unicamente dal punto di vista del riassuntore. È qui che incorre l’errore, il fraintendimento totale di un concetto, che viene accorciato e ridotto a tal punto da risultare completamente stravolto, alterato.   

L’essenzialità diventa così sinonimo di inesattezza, di imprecisione, quasi fosse un qualcosa di opposto alla verità stessa. Al contrario la lunghezza e la prolissità sembrerebbero essere più veritiere, più accurate siccome il  maggior numero di parole permette di  spiegare una tematica in tutti i suoi dettagli, forse avvicinandosi di più al concetto di vero. 

                                                                                                                                          Tuttavia, è bene ricordare  che la conoscenza è infinita, diversamente dall’uomo mortale e della sua breve esistenza: i latini dicevano “nec fas est scire omnia”, non è lecito sapere tutto.  Per questo il riassumere non è  altro che una conseguenza del rapporto uomo-conoscenza, un male necessario e inevitabile. Infatti tutto ciò che leggiamo o memorizziamo non è che una  pura semplificazione, riassunto di argomenti complessi e vasti. Sta a noi decidere se accontentarci della brevità o arricchirla con  i dettagli, come si completasse lentamente, colorando e perfezionando, quel disegno preparatorio di cui si è detto prima.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi