• giovedì , 15 Aprile 2021

Vie di fuga dalla realtà

Cambiano i tempi, cambiano i costumi, ma non l’uomo con le sue abitudini.

Molte volte abbiamo sentito critiche e dibattiti sul fatto che, con l’arrivo degli smartphones, le persone leggano molto meno di quello che facevano in precedenza. In particolar modo lo si è notato proprio sui mezzi di trasporto.

Molte di queste critiche, imbastite di retorica e moralismi, sono rimaste delle semplici constatazioni, di certo poco costruttive, fini a se stesse e incapaci di cambiare un corso irreversibile.

Se invece si pone l’attenzione non sulle modalità di svago, ma sul comportamento dell’uomo, si può facilmente notare come nulla sia cambiato rispetto agli anni precedenti, ovvero così come nel brano viene evidenziata la lettura come modalità per passare il tempo del viaggio, tempo che altrimenti agli occhi del viaggiatore risulterebbe sprecato, allo stesso modo accade oggi anche se i mezzi per trascorrere questa durata sono decisamente differenti.

Se questi siano migliori o peggiori rispetto alla lettura, è assai difficile stabilirlo; entrambi presentano potenzialità differenti e soltanto il singolo può stabilite quale risulti a lui più gradita in relazione al gusto e le predisposizioni personali.

la lettura rappresenta certamente una fuga dalla realtà di quel momento; una fuga dalla realtà che è differente da una semplice distrazione, ma più simile ad un’ immaginazione o addirittura ad un momento di alienazione quasi a voler raggiungere “mondi altri”. Il libro diventa così, in una visione quasi baudelairiana, una corrispondenza che permette all’individuo di trasfigurarsi in un’altra realtà.

Considerando ciò si può notare che, nonostante sia diminuita la lettura, questa volontà di alienazione rimane sempre presente e allora l’uomo ricorre ad altre corrispondenze che non sono più i libri. La principale risulta essere la musica; infatti, salendo come spettatori su un mezzo di trasporto pubblico, ci accorgiamo che la maggior parte dei viaggiatori indossando cuffiette è intenta nell’ascolto di questa.

Infatti stabilendo un paragone tra lettura e musica si nota come le due abbiano diversi aspetti in comune; ovviamente come alcune persone impegnano la lettura con libretti o riviste di poco conto, che più che essere letti sembrano essere solo sfogliati, così sono poche le persone che ascoltano con attenzione i brani rispetto a coloro che sentono con un certo disinteresse ciò che casualmente passa per radio.

L’ascolto di musica, allora, come la lettura attenta permette di abbandonare il porto dalla realtà tangibile per approdare a fantasie e a ricordi di momenti passati. E proprio come i libri che avendo generi differenti permettono di far emergere aspetti diversi della nostra personalità, così anche la musica è capace di far affiorare emozioni spesso anche contrastanti; vi sono infatti canzoni che più facilmente producono emozioni liete e positive e altre che ne suggeriscono emozioni più malinconiche, ansiogene o addirittura diventano uno sfogo di rabbia e stress. L’ascoltatore come il lettore sceglierà il genere non solo in base ai gusti personali, ma anche in base a quale tipo di emozione preferisce che prevalga in quel momento.

A sostegno di ciò sono stati svolti degli studi scientifici che dimostrano come frequenze differenti siano capaci di suscitare reazioni emotive di carattere diverso nello stesso individuo.

La principale differenza tra la due sta nel fatto che la lettura richiede un maggiore impegno e più tempo mentre l’ascolto e più rapido e immediato, se ciò sia meglio o peggio non si può stabilire in quanto di tratta di due argomenti differenti, ma di certo un motivo per cui la lettura sia diminuita e l’ascolto sia incrementato è proprio questo, poiché essendo la nostra una società fluida e caratterizzata dalla rapidità l’ascolto di musica risulta adattarsi meglio a queste necessità, ma in ogni caso la musica non va a sostituire la lettura ma si propone unicamente come un’alternativa e non un rimpiazzo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi