• mercoledì , 8 Dicembre 2021

Voce della nuova generazione

I redattori del Salice hanno incontrato i ragazzi di Terza media parlando con loro di giornalismo e comunicazione in un interessante e proficuo scambio di opinioni. Hanno poi letto e corretto alcuni articoli scritti dagli allievi. Ecco i migliori.

di Giulia Capretto

E’ iniziato tutto, l’agosto del lontano 2018, quando una ragazza di soli 15 anni, vestita con la solita felpa con cappuccio giallo e con un cartello in mano con su scritto “Sciopero scolastico per il clima”; protestava sui gradini del Parlamento di Stoccolma per il riscaldamento globale.

Da qua parte la salita per Greta, fino ad arrivare a coinvolgere, in una protesta globale, 150 paesi con più di 6 milioni di persone, conquistandosi il titolo dello sciopero più grande per il cambiamento climatico attuale e per la più giovane ragazza a far partire un movimento così grande, in quasi tutto il mondo a soli 15 anni ! 

Greta è figlia della cantante d’opera Malena Ernman e dell’attore Svante Thunberg, quando aveva 13 anni le è stata diagnosticata la sindrome di Asperger, che è un disturbo pervasivo dello sviluppo determinato dall’assenza di interazioni sociali o ad esempio, incapacità di instaurare rapporti con altre persone. 

Thunberg ha girato in tutto il mondo per incontrare politici, persone  importanti  e per diffondere il suo messaggio di proseguire in un futuro dove tutto è ecologico e proteggere madre natura dalle insidie, della specie umana.

La ragazza è stata pesantemente criticata, da personaggi anche molto rilevanti come ad esempio: Trump.

Dopo il suo commovente discorso nel 2019, all’onu, c’è stato il cosiddetto scontro, tra greta e ex presidente dell’america che ha twittato, facendo riferimento proprio a questa conferenza, scrivendo:

Una ragazza molto felice che aspetta con impazienza un futuro luminoso e meraviglioso”

E’ proprio greta che risponde a Trump cambiando la  propria biografia di twitter con le stesse e identiche parole.

 Greta attualmente continua a lottare contro il cambiamento climatico anche se non ci sono più scioperi e manifestazioni organizzate, a causa della Pandemia globale in atto. In svezia, la sua madre terra, è stata proclamata donna dell’anno, nominata da due giornalisti come Ebba Busch Thor e Expressen.

Inoltre  Greta è stata inserita dal Time, tra i teenager più influenti del 2018 grazie al suo discorso alla Cop24 delle nazioni Unite per il cambiamento globale all’inizio dicembre in Polonia. Colpisce molto la frase detta nel bel mezzo del discorso Dovete agire come se la vostra casa fosse in fiamme” .

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi