• martedì , 20 Ottobre 2020

Nutrire il pianeta, energia per la vita

Expo-2015Dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione: Expo Milano 2015. L’Esposizione Universale durerà sei mesi e il tema scelto dall’Italia è appunto “Nutrire il pianeta, energia per la vita”; esso vuole includere tutto ciò che riguarda l’alimentazione: dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo a quello dell’educazione alimentare, fino alle tematiche legate agli OGM. Un’area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, 140 Paesi coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi. Sono questi i numeri vertiginosi dell’evento internazionale più importante che si terrà nel nostro Paese. Expo Milano 2015 sarà la piattaforma di un confronto di idee e soluzioni condivise sul tema dell’alimentazione, stimolerà la creatività dei Paesi e promuoverà le innovazioni per un futuro sostenibile. Ma non solo. L’Expo offrirà a tutti la possibilità di conoscere e assaggiare i migliori piatti del mondo e scoprire le eccellenze della tradizione agroalimentare e gastronomica di ogni Paese. Per la durata della manifestazione, la città di Milano e il Sito Espositivo saranno animati da eventi artistici e musicali, convegni, spettacoli, laboratori creativi e mostre.

L’area scelta per l’evento è nel settore nord-ovest di Milano ed è organizzata come un’isola circondata da un canale d’acqua e disposta come un’antica città romana (ovvero con due strade principali, il cardo e il decumano). Il grande parco è diviso in cinque aree tematiche: il Padiglione Zero, il Future Food District, il Children Park, il Parco della Biodiversità e l’Arts & Foods.homepage

Ma che cosa si potrà mai fare in questi settori? Il primo introduce la visita del Sito Espositivo, quanto l’uomo ha prodotto dalla sua comparsa sulla Terra fino a oggi, le trasformazioni del paesaggio naturale, la cultura e i rituali del consumo, sono il punto di partenza per qualsiasi progetto futuro. Si è voluto proporre un racconto che parte dalla memoria dell’umanità, passa attraverso i suoi simboli e le sue mitologie, percorre le varie fasi dell’evoluzione del suo rapporto con la Natura e arriva fino alle forti contraddizioni dell’alimentazione contemporanea. Un percorso emozionale che da racconto universale si fa storia individuale. Il Padiglione Zero è il luogo in cui raccontare questo straordinario percorso con un linguaggio emotivo e immediato.

Il Future Food District presenta possibili scenari legati all’applicazione estesa delle nuove tecnologie a ogni passaggio della catena alimentare. È un microcosmo che si propone di esplorare modi nuovi di interazione tra il cibo e le persone, un dialogo oggi possibile grazie all’uso di tecnologie. Al suo interno potremo riflettere sui modi in cui il cibo è e sarà prodotto, distribuito, preparato e consumato. Attraverso network di informazioni potremo interagire maggiormente con i prodotti e con i produttori, al fine di sviluppare una maggiore consapevolezza su ciò che consumiamo.

Il Children Park è un’area di gioco e scoperta dedicata ai bambini. Il progetto prevede un percorso di esperienze, attività e situazioni stimolanti, ma si presenta anche come luogo di relax e sosta. Il concept, intitolato Ring around the planet, Ring around the future, rimanda alla metafora del girotondo come gesto che abbraccia il Pianeta. La scommessa è riuscire a interessare e divertire i bambini nell’esplorare il tema complesso della vita sul Pianeta con approcci e linguaggi diversi.

Il Parco della Biodiversità è il palcoscenico per una grande storia raccontata con mille piante diverse, per la prima volta insieme in una grande esposizione. L’agrobiodiversità è rappresentata utilizzando serre disposte in isolati con spazi aperti e coltivati per dare evidenza al contenuto più che alla struttura. Piante, colture, orti, giardini, installazioni, interazioni digitali, applicazioni, giochi, performance: una molteplicità di esperienze che stimolano e coinvolgono il visitatore utilizzando i linguaggi e i codici di comunicazione più diversificati. E’ espressione delle diverse civiltà che lungo i secoli hanno trovato nelle diverse aree abitate del pianeta, svariati modi di produrre cibo, modellare paesaggi, inventare le più incredibili soluzioni tecniche. In posizione adiacente alla collina, sarà allestito uno spazio sviluppato da Slow Food; in questa piazza il visitatore affronterà un percorso a tappe per scoprire il valore della biodiversità alimentare, conoscere alcune filiere produttive simboliche, degustare prodotti di tutto il mondo e acquisire consapevolezza circa la necessità di adottare nuove abitudini di consumo. E’ espressione delle diverse civiltà che lungo i secoli hanno trovato nelle diverse aree abitate del pianeta, svariati modi di produrre cibo, modellare paesaggi, inventare le più incredibili soluzioni tecniche.images

E infine, nell’Arts & Foods, lo spettatore ha modo di immergersi fisicamente  in un percorso spettacolare in cui opere d’arte, disegni e maquettes di architetti, film, oggetti, documenti, libri, menu e copertine di dischi articolano una narrazione che cala l’opera e l’immagine nel proprio contesto storico, sociologico e antropologico.

Mancano ormai meno di cento giorni all’inizio del grande evento, un evento che con 20 milioni di spettatori farà riflettere, crescere, imparare e anche migliorare. Expo Milano 2015 è convinta che con il tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” l’esistenza di tutti verrà attraversata, tutti i giorni: così il cibo, il gusto, l’alimentazione, la sostenibilità verranno declinati con diverse voci e diverse competenze, per stimolare la curiosità e la voglia di conoscere che da sempre muovono il mondo. Per diffondere consapevolezza.

fonte: http://www.expo2015.org/it

Contenuto non disponibile
Consenti all'utilizzo dei cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi