• martedì , 27 Ottobre 2020

I voti del Classico

[box]

LE NOSTRE TRE DOMANDE

1) Un giudizio al nuovo sito di Valsalice

2) Quali sono le migliorie da apportare

3) Un giudizio al nuovo sito del “Salice”

[/box]  

 

Don Gianni Di Maggio di Edoardo Marengo

1) “Per la nostra scuola questa rivoluzione è certamente una grandissima opportunità: ci apre le porte di un canale di comunicazione pressoché illimitato, che ci permette di rivolgerci davvero a chiunque e in ogni momento, di dare l’avvio anche ad una nuova opera di “evangelizzazione digitale“. Proprio ora, all’inizio del millennio stiamo verificando la reale potenza del web, e cerchiamo di non restare rigidi e bloccati in classici schemi polverosi. I protagonisti siete voi: il nostro “cortile digitale” è nato per i giovani; questo straordinario mezzo vi da la possibilità di mettervi in gioco e valorizzare le vostre idee di fronte a tutti, non restiate inerte di fronte ad un simile trampolino!

2) “Per adesso ne sono soddisfatto, ma aspettiamo dal futuro nuovi risultati rimanendo sempre aperti ad apportare miglioramenti qualora possa essere necessario. Il 2 febbraio ci sarà una “giornata della comunicazione” che vedrà il lancio ufficiale dei nostri siti all’intera città: perciò questo è come un periodo di “rodaggio” per noi, durante il quale ci prepariamo al meglio per essere all’altezza di questa sfida che siamo proposti. Si tratta di restare al passo con i tempi, ritengo che abbiamo iniziato bene, siamo già attivi sui social network e abbiamo aggiornato il sito ufficiale della scuola, e continueremo a perfezionarlo. Il nostro lavoro conta ma è soprattutto il vostro ruolo ad essere di fondamentale importanza: è per voi il cortile digitale, noi l’abbiamo solo ideato”.

3) “Innanzitutto penso che sia stato un grande salto di qualità, avevo già avuto modo di conoscere ed apprezzare il Salice dal momento che veniva distribuito in tutte le case salesiane piemontesi, ma oggi ci sono molti più redattori il che è un segnale positivo del vostro desiderio di mettervi in gioco,  ed un pubblico molto più ampio. E’ come avere un “porte aperte” della nostra scuola perennemente in corso, uno spiraglio di vita scolastica sempre disponibile”.

 

Piero Ramello di Alessandro Balbiano 

1) “Malgrado all’inizio fossi un tantino scettico, credo che le fatiche e il tempo spesi abbiano dato vita a un sito moderno, innovativo, rivoluzionario, assolutamente senza precedenti”.

2) “L’unica proposta che potrei fare per migliorare questo “cortile informatico”, è quella di incentivare gli insegnanti a pubblicare materiali per l’approfondimento in vista di verifiche o interrogazioni, o almeno ad utilizzare il canale per ricordare scadenze e appuntamenti (date per i test o eventi inerenti una singola classe).

3)  “I lati positivi di questo nuovo sito sono molti: credo sia molto utile per gli studenti che devono essere costantemente informati sulla vita della scuola. L’unica pecca è l’esposizione degli articoli nella pagina web: l’ordine cronologico è di difficile comprensione”.

 

Alessandro Fornero di Elena Scavino

1) “La dimensione online mi è parsa molto bella con un sito dinamico, moderno, fluido, spettacolare.”

2) “L’unica pecca del sito di Valsalice,  sta nell’ avere in prima pagina notizie che penso siano di poco interesse per genitori, curiosi e molti altri. Un modesto suggerimento potrebbe essere quello di elevare la questione torneo di calcio con una finestra a parte, così da avere un’ottimizzazione dell’argomento.”

3) “ Anche il Salice mi è piaciuto molto. Ritengo che sia una possibilità bella per poter sperimentare il brivido dell’essere giornalista. È un’opportunità che dà spazio a voi, agli studenti!”

Laura Cara di Giacomo Queirolo

1) “Mi affascina e, sebbene io ritenga che possa contenere qualche rischio, credo che sia un appuntamento cui non dobbiamo né possiamo mancare“.

2) “Mi piace l’idea che dall’esterno si possa seguire con affidabilità la vita della nostra scuola. Inoltre sono molto felice che ci siano alcuni profili di insegnanti che aiutano chi non li conosce a scoprire le qualità del corpo docenti”.

3) “Malgrado io adori la carta, non possiamo ignorare che per le nuove generazioni la vita sia on-line: ritengo dunque che debba esserci una formazione anche a scuola per il buon uso della rete“.

Don Cipriano Demarie di Ginevra Balzano

1)  “Penso che la “rivoluzione” del sito di Valsalice, che ha coinvolto anche il glorioso “Salice”, facendolo diventare on line, sia una buona cosa, perché modernizza il modo di presentarsi del nostro Liceo e facilita la comunicazione e lo scambio delle informazioni e delle opinioni”.

2) “Credo però che il Salice on line non dovrebbe sostituire l’edizione cartacea, proprio come, ad esempio, LA STAMPA on line, comoda per alcuni, non va bene per altri. Secondo me non si può rinunciare al classico Salice stampato, perché lo si può leggere facilmente ovunque, sempre da tutti, anche da quelli che non utilizzano il computer. Inoltre, se conservato o archiviato in un luogo accessibile, lo si può leggere anche in futuro”.

3) “Penso che il Salice on line sia opportuno, perché diventa interattivo, può essere consultato da persone anche lontane e permette un rapido utilizzo dei suoi contenuti. Credo anche permetta la collaborazione di un gran numero di persone”

 

Paola Scaletti di Valeria Bonicelli e Giulia Cola

1) “Penso che la nuova piattaforma digitale sia una grandissima opportunità per la scuola, e vedo con piacere che tutti ne approfittano, c’è grande entusiasmo e voglia di partecipare. E’ sicuramente un modo per tenersi aggiornati con uno strumento molto diffuso, ricco di potenzialità”.

2) “Farei piuttosto un autocritica: modificare più spesso il mio profilo”.

3) “Il sito del “Salice” è moderno, dinamico, chiaro e fluido. Penso che contribuisca a fornire un’immagine viva della scuola, soprattutto grazie alla bellissima home page. Riesce a dare visibilità e rilievo maggiori a tutto ciò che, comunque, era già presente nella scuola, ma che in questo mondo viene finalmente sottolineato adeguatamente”.

Marco Fanelli di Francesco Maccarone

1) “E’ molto bello esteticamente e può essere potenzialmente utile come strumento di comunicazione non solo per gli studenti, ma anche per i professori, per riuscire a interagire con i ragazzi in una modalità più vicina a loro“.

2)  “La pagina iniziale del nuovo sito è molto disordinata e confusionaria. Forse un maggior ordine renderebbe più facile la consultazione, le troppe notizie dell’home page rischiano di disorientare l’utente”.

3) “Il Salice online è invece organizzato molto bene. La decisione di trasferire il giornale sul web è molto innovativa e rende molto più facile e pratica la consultazione”.

Antonio Varaldo di Francesca Enrico

1) “E’ una bella idea, può diventare un ottimo mezzo per esprimere e condividere le proprie idee liberamente“.

2)  “Sicuramente organizzare meglio le notizie renderebbe la consultazione molto più semplice. Il nuovo sito mi sembra essere troppo elencativo e confusionario  a causa della presenza delle molti, troppi, elementi sull’home page”.

3) Non mi ero in realtà reso conto dell’esistenza di un sito esclusivamente dedicato al Salice e non ho potuto consultarlo. Sono invece molto contento della grande partecipazione al Salice di quest’anno, segno che il progetto interessa. Spero che la pluralità d’opinioni rimanga l’ elemento essenziale della redazione”.

 

Cristina Balcet di Ginevra Maria Sole Manzone 

1) “Non ho avuto modo di esplorarne appieno tutte le potenzialità, ma a primo impatto mi è piaciuto. Sono a favore quindi di questa “rivoluzione”.

2) “Non mi vengono in mente consigli da dare, ma secondo me bisognerebbe cambiare la grafica, non utilizzare quella dell’anno scorso, ma attualizzarla”.

3) “E’ bello che le notizie siano aggiornate quotidianamente, in linea di massima, in modo che ognuno possa essere sempre a conoscenza di tutte le novità e di conseguenza non saperne solo una piccola parte ogni tre mesi, come avveniva l’anno scorso. Tutti i giorni c’è qualcosa di nuovo, ma a mio parere si parla troppo di calcio”.

 

Paolo Gardino di Vittoria Roscigno

1) “La rivoluzione digitale è sicuramente un fattore positivo: il nuovo cortile digitale è uno strumento adatto ai giovani e alle richieste della società di oggi. Inoltre dà l’utile possibilità di comunicare quotidianamente con l’esterno”.

2) “Suggerimenti per apportare migliori… C’è bisogno di un minimo di esperienza per dare dei suggerimenti, e io faccio ancora parte della “generazione della carta“. Insomma, non saprei da che parte cominciare!”.

3) “Anche il nuovo Salice online è un’innovazione decisamente positiva: garantisce freschezza e vivacità d’intervento e la maggior incidenza di comunicazione che ne consegue è indubbiamente una grande opportunità sia per gli allievi, sia per la scuola. Inoltre, con questo utile strumento i ragazzi possono avere presa diretta sulla realtà, aprendosi al mondo esterno, senza rischiare di rimanere legati solamente agli avvenimenti della scuola”.

 

 

Giorgio Bruno di Francesca Caglio e Ginevra Balzano

1) “MOLTO BENISSIMO!!!!!!!!!!!”

2) “Secondo me ci dovrebbe essere maggior partecipazione di tutti con maggiori notizie sulla vita della scuola senza però arrivare all’ esasperazione di scrivere ogni singola avvenimento.La cosa che mi ha colpito maggiormente é stata la grafica, molto bella! Riconosco peró che devo ancora “convertirmi” a questa nuova rivoluzione digitale”.

3) “Mi piace, riconosco il grandissimo lavoro che c’è stato dietro. Devo ammettere però che io stesso devo consultarlo un po’ di più”.

 

 

Don Mario Fissore di Marilù Ambrosi Sacconi

1) “Dobbiamo stare nel mondo e adeguarci ai tempi, per cui la presenza della nostra scuola online è un passo importante e sicuramente positivo, ma bisogna stare attenti che gli incontri virtuali non sottraggano del tempo a quelli  reali. Ho paura che questo evento sia, metaforicamente, “la montagna che partorisce il topolino” e che da uno strumento con grandi potenzialità non si ricavi, alla fine, più di tanto”.

2) “Sarebbe auspicabile che gli insegnanti imparassero ad utilizzare meglio le tecnologie, soprattutto in classe, per rendere le lezioni più interessanti e partecipative”.

3) “Non so dare un giudizio esaustivo sul sito del salice, dovrei utilizzarlo di più ed essere più presente, ammesso che qualcuno poi sfrutti questa mia presenza. L’impressione che ne ho avuto è positiva”.

 

Maurizio Cagnotto di Pietro Mazzucchelli 

1) “Io accolgo sempre ogni avanzamento tecnologico! Avere un Valsalice virtuale sulla rete credo sia stata una delle migliore idee per portare la tecnologia anche nella nostra scuola. Finalmente con un click posso sapere cosa c’è di nuovo nella scuola e non solo. Ma soprattutto d’ora in poi i miei studenti non avranno più scuse per non fare i compiti di matematica: ogni volta che mi dimenticherò di dirli in classe  scriverò tutto sul sito!”.

2) “Cose da migliorare? Diamo un po’ di spazio anche a notizie di carattere scientifico!”

3) “Finalmente con un click posso leggermi tranquillamente tutti gli articoli del Salice, anche quelli meno recenti. Gli articoli che preferisco in assoluto sono le pagelle delle partite! Ma attenti redattori al voto che mi darete alla partita dei professori!”.

 

Luca Lojacono di Giulia Battezzati

1) “La rivoluzione digitale del sito di Valsalice non può che evidenziare aspetti positivi. Ora abbiamo la possibilità ancora più concreta di incontrare i giovani in un cortile (quello stesso che animava Don Bosco) che è più vicino a loro. Un’innovazione degna di nota. Inoltre ho molto apprezzato la possibilità, per noi professori, di avere una voce nel sito: ci è stato richiesto di presentarci brevemente. Per quanto mi riguarda, ho scelto una celeberrima poesia di Giacomo Leopardi”.

2) “Ammetto la mia fatica nel trovare sul sito ciò di cui ho bisogno, ma forse sono solo io a non seguire le indicazioni giuste! Ritengo sia però da sottolineare la confusione sulla Homepage per quanto riguarda il collegamento con la pagina del Salice”.

3)  “E’ stata un’intuizione acuta, che getta un occhio sul futuro ma soprattutto sul presente. I ragazzi hanno sempre più dimestichezza con il computer, e, in prospettiva futura, una maggiore conoscenza della scrittura giornalistica applicata al web sarà molto utile agli attuali redattori! Il Salice online è, per altro, molto vivace, e proprio per questo permette un ampio respiro di idee e pezzi. Come spiego in classe, e i miei allievi lo sapranno già, forma e contenuto sono la chiave vincente“.

 

Giuliana Pinelli di Maria Luce Boetti 

1) “Apprezzo il sito, lo trovo simpatico. Penso che sia un modo intelligente di socializzare e di comunicare le notizie della scuola in maniera diretta”.

2) “Il sito mi sembra un pò disordinato e di difficile consultazione. Io sono abbastanza abituata a ‘navigare’ in rete, ma in questo sito a volte trovo che non siano ben segnalate le cose più importanti, che si perdono nell’abbondanza delle informazioni”.

3) “Ho scoperto Il Salice online da poco, grazie ad un allievo che vi lavora. Penso che sia un’iniziativa utile per la scuola, per unire ancora di più allievi e professori”.

Stefano Bove di Filiberto Robba 

1) “L’urgenza di avere un sito bello era fortissima, perché’ oggi la prima pubblicità’ e’ quella, se la gente va a digitare su Google la prima cosa che gli interessa e la va a vedere su internet, quindi avere un sito che e’ ricco, interattivo è fondamentale per farci conoscere e per far conoscere le opportunità che la nostra scuola offre”.

2) “Per quanto riguarda il sito è molto ricco, forse addirittura troppo, nel senso che ci talmente tante cose che si rischia un po’ di perdersi; questo è comunque un dettaglio minuscolo che e’ sicuramente migliorabile nel tempo. L’unica cosa che mi ha, diciamo, un pochino spiazzato è questa urgenza di fare il proprio account su Twitter e Facebook, perché’ diventa un impegno, per cui, per esempio, se uno non ha uno smartphone non riesce a stargli dietro e twittare può diventare un obbligo, cosa che non è”.

 

Gualtiero Croce di Irene Ruo Roch

1) “Sono certo sia una rivoluzione positiva. Come “immigrato digitale” ma di vecchia data, diciamo “bilingue”, non mi spaventa che la scuola ed in particolare il nostro ambiente educativo si misurino con mezzi e modi della nostra contemporaneità. Come molti altri colleghi mi sono chiesto quanto il “cortile digitale” possa offrirci: credo che non toglierà nulla di quello su cui già contiamo, e che permetterà un incontro più ampio, anche su un piano culturale. L’adesione in massa alla redazione 2.0 del nuovo Salice ne è testimonianza evidente. Un’attenzione particolare va riservata, però, al tempo da dedicare a tastiera e smartphone. E, beninteso, libri, appunti & C. non sono ancora da abolire”.

2) “Trovo che la ricchezza della proposta sia tale da meritare un applauso incondizionato: per le critiche ed i suggerimenti aspetto di vedere tutta la macchina rodata e, soprattutto, utilizzata! Oltretutto, siamo in attesa che la nostra webradio inizi a trasmettere. Perciò, per i miglioramenti ne riparliamo più avanti”.

3) “Il nostro giornale online è veramente un passo avanti rispetto a tutto il resto: consente una grande partecipazione di tutti – allievi in primis, ma pure docenti e genitori -, informa, apre a confronti, e ovviamente si fa leggere ovunque. Da ex-studente di Valsalice ve lo invidio molto… ma da docente di Valsalice ne sono molto fiero“.

Daniela Buffa di Emanuele Ricci

1) “Vedo la rivoluzione digitale nella nostra scuola come un modo educativo di comunicazione. E’ un’opportunità da portare fuori dalle “mura scolastiche” soprattutto per quanto riguarda iniziative e talenti emergenti di cui favorire la crescita e le potenzialità”.

2) “Non saprei…. forse è troppo presto!”

3) “Penso che l’idea di abbandonare la versione cartacea de “Il Salice” si allinei con i più moderni cambiamenti avvenuti nel mondo dell’editoria. Il giornale della scuola ha guadagnato così dei punti di forza: l’aumento degli iscritti alla redazione e di conseguenza un’attiva partecipazione degli studenti, la personalizzazione e la condivisione costante d’informazioni”.

Renato Uglione di Eleonora Robba

1) “Si tratta di un’idea più che buona. Io stesso ho provato l’efficacia di un buon sito con la mia A.I.C.C. Inoltre il sito è ricco di ottimi contenuti, anche in questa versione beta. È poi molto positivo il coinvolgimento degli studenti, che in questo modo si impegnano non solo in qualcosa di utile ma anche in qualcosa di bello.
Anche dal punto di vista promozionale si tratta di una scelta vincente: se la gente non ci conosce non può sceglierci. Certo l’importante è non “dare fumo”, ma dal momento che le attività che proponiamo sono serie, non vedo perché non promuoverle.

2) “Nessuna critica in partiolare: suggerirei di mettere il contatore delle visite

3) ” Si è trattato di un’ottima scelta, poiché significa scegliere il futuro. L’informazione arriva in questo modo in tempo reale, in linea con questa società del tutto e subito”.

Clicca qui per vedere i voti dei prof dello Scientifico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi