• martedì , 27 Ottobre 2020

Il Tredicesimo Emendamento

«Io salverei l’Unione. […] Se ci fosse chi non desidera salvare l’Unione, a meno di non potere allo stesso tempo salvare la schiavitù, io non sarei d’accordo con costoro. Se ci fosse chi non desidera salvare l’Unione a meno di non poter al tempo stesso sconfiggere la schiavitù, io non sarei d’accordo con costoro. Il mio obiettivo supremo in questa battaglia è di salvare l’Unione, e non se porre fine o salvare la schiavitù. Se potessi salvare l’Unione senza liberare nessuno schiavo, io lo farei; e se potessi salvarla liberando tutti gli schiavi, io lo farei; e se potessi salvarla liberando alcuni e lasciandone altri soli, io lo farei anche in questo caso. Quello che faccio al riguardo della schiavitù e della razza di colore, lo faccio perché credo che aiuti a salvare l’Unione; e ciò che evito di fare, lo evito perché non credo possa aiutare a salvare l’Unione. »

Queste e molte altre parole furono pronunciate il 22 agosto 1862 dal 16° Presidente degli Stati Uniti, Abraham Lincoln. Questi fu uno dei più grandi (e stravaganti) presidenti che l’America abbia mai avuto, ma Lincoln è tutt’oggi ricordato maggiormente dal popolo grazie alla legge che emanò contro il razzismo e la schiavitù nel suo Paese. Per anni Lincoln era stato dimenticato da molti, fino al suo recente ritorno nel film diretto da Steven Spielberg che ha nome, appunto, Lincoln. Il lungometraggio biografico è basato sul libro Team of Rivals: The Political Genius of Abraham Lincoln  di Doris Kearns Goodwin.
La trama è piuttosto fedele alla storia originale, e ad interpretare il protagonista, Lincoln,  è Daniel Day-Lewis.

La Guerra di Secessione Americana sta per volgere al termine, e il nuovo presidente deve fare i conti con i ribelli e allo stesso tempo con il suo disperato tentativo di modificare la Costituzione americana, che concede tutti i privilegi ai bianchi mentre ai neri resta solo la schiavitù. Ovviamente le cose non sono facili, perché il Gabinetto degli Stati Uniti, diviso in Repubblicani e Democratici, è in maggioranza contrario a questa modernizzazione. Lincoln, il Sottosegretario di Stato e il Capo della fazione Repubblicana dovranno lottare duramente per convincere i Democratici a votare per loro, e molti verranno convinti (a volte con metodi legali, a volte senza).
Tutto questo si intreccia in una serie di avvenimenti concatenati che vanno dalla pazzia di Mary Todd, moglie di Lincoln, ad una delicata e segreta mossa politica di pace. 

Day-Lewis ha interpretato magistralmente Lincoln, personaggio dubbioso, stravagante e sempre pacato. Il film è stato realizzato con un badget “limitato” a 50 milioni di dollari, ed è stato calorosamente apprezzato dalla critica, nonostante qualche commento negativo sul fatto che il film sia troppo lungo e pesante da digerire in caso non si conosca bene la storia del Presidente. Infatti la trama comincia già nel periodo più tardo della vita di Lincoln e dopo la modifica della Costituzione vola subito alla fine. Spielberg ha deciso di concentrare i 150 minuti di video sul mese del gennaio 1865, al cui esatto termine il progetto fu proposto. E così, il 31 gennaio 1865, Lincoln vinse con 119 voti a favore e 56 contrari, cambiando il volto della terra per sempre grazie al suo Tredicesimo Emendamento:

« Sezione I: La schiavitù o altra forma di costrizione personale non potranno essere ammesse negli Stati Uniti, o in luogo alcuno soggetto alla loro giurisdizione, se non come punizione di un reato per il quale l’imputato sia stato dichiarato colpevole con la dovuta procedura.

Sezione II: II Congresso ha facoltà di porre in essere la legislazione opportuna per dare esecuzione a questo Articolo. »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi