• mercoledì , 28 Ottobre 2020

GENNAIO:IL MESE DI DON BOSCO

Come tutti sanno, gennaio è il mese dedicato ad uno dei santi più famosi della storia: Don Bosco.

In questo articolo non voglio raccontarvi la storia che molto probabilmente già conoscerete, ma racconterò un sogno molto particolare e citerò alcune frasi del santo particolarmente significative.

Il sogno dei tre nodi

Don Bosco, oramai prete da qualche anno, sognò di confessare i suoi ragazzi in una grandissima cattedrale. Data la moltitudine dei ragazzi, Don Bosco si avvia verso la sacrestia alla ricerca di un prete che lo aiuti a confessare; mentre passa tra i ragazzi vede alcuni di loro con una corda con tre nodi al collo e li invita a togliersela, ma i ragazzi rispondono che c’è qualcuno che continua a stringerla. Il giovane prete, incuriosito, guarda alle spalle dei suoi ragazzi per vedere chi tenesse la corda e con meraviglia vede degli esseri mostruosi con corna e coda. Don Bosco, allora, corre a prendere dell’acqua santa e si reca di fronte ad uno di quegli esseri. Il mostro inizialmente prova a scagliarsi contro il prete, ma alla vista dell’acqua santa indietreggia all’istante. Don Bosco inizialmente pone all’essere alcune domande sulla corda coi nodi, ma egli si rifiuta di rispondere. L’astuto prete, però minaccia il mostro con l’acqua benedetta ed ottiene così la spiegazione dall’essere. Egli, difatti, racconta al santo che i tre nodi hanno un preciso significato:

Il primo nodo serve per non far confessare ai ragazzi tutti i peccati, il secondo serve invece per farli confessare senza pentimento ed il terzo per non prendere propositi e non ascoltare i consigli del confessore. A quest’ultima rivelazione le bestie si aizzarono contro colui che aveva parlato, allora Don Bosco sparse ovunque l’acqua benedetta e mise in fuga le creature, successivamente si risvegliò.

Come sopra citato adesso riporterò qui sotto alcune delle frasi famose dette dal santo su alcuni argomenti:

AMICI

  •  I giovani dovrebbero scegliersi per amici soltanto quelli che vedono amanti della virtù.
  •     Non tenere per amici chi soverchiamente ti loda.
  •      Studia sempre di diminuire il numero dei nemici, accrescere quello degli amici e fare tutti amici di Gesù Cristo.
  •      Assuefatevi a saper frenare voi stessi che è questo il modo di avere molti amici e nessun nemico.
  •     Gli amici e i compagni sceglieteli sempre tra i buoni ben conosciuti, e tra questi i migliori, e anche nei migliori imitate il buono e schivate i difetti, perché tutti ne abbiamo.
  •     Gesù Sacramentato è e deve essere l’unico ed il vero vostro amico.

AMICIZIA

  •      Non coltivate l’amicizia di coloro che parlano male dei vostri Superiori, o che cercano di allontanarvi dai vostri doveri.
  •      Tra di voi….mai e poi mai vi siano di quelle amicizie che purtroppo si fanno per darsi scandalo a vicenda, per fare discorsi cattivi, per essere assassini dell’anima uno dell’altro.
  •       Mezzi per non cadere (contro la moralità) siano la fuga siano la fuga dell’ozio ed evitare le amicizie particolari. Sia pure un superiore, sia pure attempato: non c’è né età né santità passata che valga contro le insidie di questo nemico. Anzi quanto più l’età è avanzata, tanto più è raffinata la malizia.
  •      Nell’amicizia l’esperienza e non il cuore deve ammaestrarci.

AMOREVOLEZZA

  •      Per fare del bene bisogna aver un po’ di coraggio, essere pronti a soffrire qualunque mortificazione, non mortificare mai nessuno, essere sempre amorevole.
  •     Colui il quale è umile e amorevole sarà sempre amato da tutti, da Dio e dagli uomini.
  •     Studia di farti amare, prima di farti temere.
  •     Le malattie dell’anima meritano di essere trattate almeno come quelle del corpo.

ANGELO CUSTDE

  •     Ricordati che hai un Angelo per compagno, custode ed amico. Se vuoi piacere a Gesù ed a Maria custodi obbedisci alle ispirazioni del tuo Angelo Custode.
  •     Invoca il tuo Angelo nelle tentazioni. Esso ha più desiderio di aiutarti che tu stesso di essere aiutato da lui.
  •     Fatti coraggio e prega: anche il tuo Angelo prega per te e sarai esaudito.
  •       Non ascoltare il demonio e non temerlo; esso trema e fugge al cospetto del tuo Angelo custode
  •       Se vi troverete in qualche pericolo di anima e di corpo invocatelo ed io vi assicuro che esso vi assisterà e vi libererà.

ANIMA

  •      La maggior cosa che si possa fare al mondo è quella di trarre le anime perdute sulla buona strada, alla virtù, a Dio.
  •       Cerca col buon esempio e colla parola si salvare anime anche in quello stato che il Signore ti destina.
  •       Patire, fare, umiliarsi in tutto e sempre, quando trattasi di salvare anime.
  •      Figlio, hai un’anima sola; pensa a salvarla.
  •       Aiutami a salvare molte anime, e prima la tua.
  •       Un’anima sola: se la perdo, di me che sarà?
  •      Hai un’anima sola, salvata, tutto è salvato: perduta, tutto è perduto per sempre.
  •       Aiutatemi a salvare molte anime. Il demonio lavora senza tregua per riuscire a perderle, e noi lavoriamo senza posa a preservarle.
  •      Quando si tratta di salvare un’anima non temo alcuna conseguenza.
  •      Se perdi l’anima tutto è perduto, se salvi l’anima tutto è salvo in eterno.
  •      Siate prudenti: ma non dimentichiamo che la nostra prudenza deve consistere nel mettere sempre nel mettere sempre in salvo la fede, la coscienza, l’anima nostra.
  •       Abbiamo un’anima sola. Se ne avessimo due potremmo una darla al demonio col contentare le passioni, Ma ne abbiamo una sola.
  •      I tuoi sforzi siano diretti a conservare l’unione di volere tra i superiori, perché vogliamo tutti una cosa sola: salvare molte anime, tra esse l’anima propria.
  •     Assassini dell’anima sono coloro che vanno insieme per fare del male.
  •      Da parte mia non risparmierò niente per tentare di guadagnare qualche anima al Signore.
  •     Le anime sono un tesoro affidate ai sacerdoti.
  •     Chi lavora per salvare le anime salva la sua propria.
  •       Chi fa elemosina per salvare anime sarà ricompensato con molta sanità e lunga vita.

 

fonte: Teresio Bosco, I pensieri di Don Bosco, Elledici

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi