• domenica , 25 Ottobre 2020

Skypocalypse – Lasciati contagiare

Salve a tutti, fan di YouTube e non.
La scorsa volta ci siamo lasciati alle spalle un tema poco noto ma stimolante: la Yotobimania, con tutto quello che ne comporta.
Oggi invece rivolgeremo la nostra attenzione ad un altro canale, non da meno, di YouTube: Skypocalypse.

Skypocalypse è una specie di telefilm a più puntate dove si racconta la (poco) drammatica (almeno per le parti iniziali) e demenziale storia di un gruppo di persone che si ritrovano su Skype in seguito ad un Apocalisse. A fare le veci dei personaggi sono le maggiori star italiane di YouTube.

In seguito alla diffusione di un virus, la maggior parte degli uomini del mondo si è trasformata da umani ad infetti. Questi ultimi hanno le sembianze di zombie con pelle grigio-verdastra e sguardo vacuo e annebbiato. Ma le ferite marce e puzzolenti e i loro corpi mutilati lasciano intendere che non sono tipi amichevoli.
I sopravvissuti al virus si barricano in casa e si difendono dagli infetti grazie a barriere protettive elettroniche. Tra questi sopravvissuti ce ne sono tre, i maggiori protagonisti, che creano un gruppo su Skype, chiamato, per l’appunto, Skypocalypse, dove riunire tutti i sopravvissuti. Il primo si chiama Radar (Victorlaszlo88), ed è un cinefanatico; il secondo, Ghost (Yotobi), è un super nerd che adora i videogiochi; il terzo, White Dragon (Matioski), possiede delle abitudini vagamente discutibili.

Al gruppo Skypocalypse si aggiungono altre persone, tutte strambe quanto i tre personaggi principali.
Primo fra tutti Slap, classico chitarrista rock e ragazzaccio di strada. Poi si aggiunge Penny, una ragazza dal pugno facile che fa subito innamorare Dragon, ma che non ricambia il sentimento. Per Dragon sarà un duro colpo quando “The Pope”, ragazzo induista che fuma incenso e prega una divinità inesistente tutto il giorno, farà cadere Penny nelle sue grinfie grazie al suo talento in amore.
Ma Bunny, dolce ragazzina amante dei film Disney, risolleverà il morale a terra di Dragon con il suo arrivo. E a questo già molto sgangherato gruppo di dementi si uniscono nuovi personaggi: il primo è Benzrog, ragazzino timido e depresso che tenta addirittura di suicidarsi, ma non lo fa solo perché si innamora perdutamente della sorella di Radar, o meglio dello stesso Radar vestito da femmina. Infine è la volta di Malfini, uomo enigmatico ed intelligente, che si rivela, alla fine, essere il padre di Yotobi.

La misteriosa scomparsa di Ghost farà cadere tutti dalle nuvole, riportandoli alla dura realtà dell’Apocalisse. Malfini rivela di aver scoperto l’esistenza di una spia all’interno del gruppo mentre ci si spreme (poco) le meningi per decifrare un codice, “ebc__a”, ultimo messaggio dell’amico scomparso. Frattanto facciamo la conoscenza di Alt e Control, due nerd tiratissimi che passano le loro ore al computer a progettare videogiochi e cose simili.
Dopo accurate riflessioni i sospetti di spionaggio cadono su Slap, che tenta di difendersi inutilmente dalle accuse degli amici. Frattanto un estraneo chiamato “La Grande Freccia” rivela la sua esistenza come ultimo baluardo dell’Umanità contro l’Apocalisse che sembrerebbe essere stata progettata apposta da qualcuno. Inoltre protegge i nostri eroi e recapita loro persino del cibo quando terminano le scorte.
Ma la situazione precipita: la spia è in realtà Benzrog, che si era finto un suicida per non destare sospetti; ma egli è solo un soldato, con molti superiori, tra cui Malfini, creatore del virus, e il Generale Fidanken, neonazista omicida che possiede battaglioni di soldati in grado di resistere all’Apocalisse creata dal capo supremo, Red Muscle (Daniele doesn’t matter). Questi, una volta che ha terminato il suo compito, tradisce Malfini, con cui si era precedentemente alleato.
Riusciranno gli Skypocalypse a evitare di essere sbranati dagli infetti una volta che Benzrog disattiva le barriere protettive?

La prima stagione è formata da 15 puntate, da circa trenta minuti l’una, e costituisce un esempio di cinema indipendente per il web.
Inoltre Skypocalypse, vincendo il concorso con in palio 20.000 euro di YouTube Nextup, ha usato il premio per migliorare gli effetti speciali nonché le riprese visive.

Questo renderà la seconda stagione, che uscirà a breve, ancora più emozionante.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi