• giovedì , 26 Novembre 2020

TEATRO MON AMOUR: UNA VITA PER LA MUSICA

Sabato 24 aprile, si è tenuta la seconda manifestazione della stagione 2012-2013 “Classical Kids”, promossa dal gruppo Milanese “Il Club dell’Opera” in collaborazione con Sony Classical Music e atta a sensibilizzare maggiormente i giovanissimi alla musica classica, anche tramite l’esibizione di alcuni promettenti talenti, bambini già vincitori di premi nazionali e internazionali.

Durante il pomeriggio svoltosi nella sede degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala di Milano,  il Salice ha avuto modo di intervistare Bruno Casoni, presente in quanto ospite speciale.

Bruno Casoni, in passato Direttore del Coro del Teatro Regio di Torino, attualmente Direttore del Coro del Teatro alla Scala e del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano ha risposto ad alcune domande per noi.

Come si è avvicinato alla musica?

Ho sempre fatto musica, non ho mai fatto altro per tutta la vita. All’età di cinque anni, a Natale, i miei genitori, amanti della musica, mi regalarono una piccola fisarmonica, cominciai così a suonare ad orecchio le canzonette sentite alla radio, sempre accompagnato dalla mia fedele fisarmonica. Fu a sei anni che cominciai a studiare musica, per poi dedicarmi, due anni dopo, al pianoforte.

Inizia quindi da giovanissimo la sua promettente carriera: che consigli dà ai giovani che si stanno avvicinando al magico mondo della musica?

La musica è da amare, punto e basta; solo condito con la passione infatti lo studio darà i suoi frutti, senza alcuna passione non ci sarà alcun frutto.

Lei ha un orecchio assoluto o relativo?

Possiedo purtroppo tale “handicap”, ossia la capacità di riprodurre una melodia solamente udita una volta. Al contrario di tanti non lo reputo però un talento speciale: giunti ad un certo punto ci si rende conto di come la mente non sia in tale maniera mai in pace.

Alcuni particolari sono emersi anche dal discorso pronunciato dal Maestro, onorato durante la manifestazione di una targa alla carriera: l’umiltà innanzitutto. Quell’umiltà che, aggiungiamo noi, fa grande un uomo: la capacità di scoraggiarsi, essere insicuri, provare perfino timore, paura di non essere apprezzati, di fare un enorme fiasco, di non vedere riconosciuto il proprio lavoro, tutto quell’insieme di sentimenti che attanagliano un artista, di qualsiasi età e genere. Così Casoni si è rivolto al pubblico, rendendo partecipi tutti i presenti dell’angoscia che lo coglie prima di ogni esibizione, seppur dopo anni e anni di esperienza. Tale ansia lascia lentamente spazio alla gioia della musica e degli applausi quando dal Loggione i “Bravo Casoni” giungono a fiotti, amanti della musica che ringraziano il Direttore del meraviglioso spettacolo cui hanno potuto assistere.

A sorpresa un video di qualche minuto realizzato da Ginevra, Carlotta e Giulio, tre ragazzini, già avviati ad una carriera artistica in quanto facenti parte del Coro delle Voci Bianche del Teatro alla Scala. Si scopre, anche tramite qualche confessione rubata dietro le quinte, la doppia personalità del Maestro, che cela una grande simpatia dietro una maschera burbera e seria, solo un modo di spronare i ragazzini a migliorare, in realtà. Ed infine quello che sarebbe il vero motivo per cui Bruno Casoni non ha mai ceduto alle offerte degli altri teatri ossia la sua passione per il gelato di Grom, di cui il Direttore va decisamente ghiotto.

Si conclude così, fra segreti ormai di pubblico dominio e risate al ricordo di aneddoti aventi come protagonista il Maestro questo incontro speciale dedicato alla musica.

LA MUSICA di Charles Baudelaire

Spesso la musica mi prende come il mare.
Sotto una volta di nebbia
o in un vasto cielo
alzo la vela verso la mia pallida stella.
Petto in fuori e polmoni pieni
come una barca m’inerpico sui cavalloni
che la notte mi nasconde;
sento vibrare in me tutte le passioni
d’un vascello sofferente;
il forte vento,
la tempesta ed i suoi moti convulsi
sull’immenso abisso mi cullano.
Altre volte, calma piatta,
specchio immenso della mia disperazione.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi