• martedì , 20 Ottobre 2020

Firenze divisa in due: i Mondiali di ciclismo 2013

Il turismo di Firenze è rimasto per qualche attimo interdetto, bloccato dalle transenne collocate nel pieno centro storico del capoluogo fiorentino. I multietnici visitatori hanno assistito sbigottiti allo straordinario saettare dei ciclisti accanto al Duomo di Firenze.

Era infatti proprio questo il proposito dei mondiali di ciclismo 2013, l’idea affascinante di far coincidere sport e cultura: un percorso nel cuore dell’Italia il cui punto di arrivo fosse proprio la bella Fiorenza.

La gara, condotta nei luoghi toscani, ha coinvolto, oltre a Firenze, le località di Pistoia, Terme Montecatini e Lucca.

2013-09-28 15.26.59

Ad inaugurare l’inizio dei mondiali 2013 il 22 settembre è stata la sfida delle squadre dapprima maschili ed in seguito femminili; nei giorni seguenti, in scansione, hanno proseguito Donne Juniores e Under 23, Uomini Juniores e Donne d’èlite, con la conclusione il 29 settembre degli Uomini d’èlite.

ECCO I RISULTATI:

27 settembre 2013

Donne Juniores (27): Amalie Dideriksen
Under 23 (27): Matej Mohoric

La gara donne Juniores ha visto vincitrice Amalie Dideriksen, seguita dalla russa Anastasiia Iakovenko, e dall’ucraina Olena Demydova. Per ciò che concerne gli Under 23, notiamo il bronzo del norvegese Sondre Enger, l’argento di Louis Meintjes e la vittoria di Matej Mohoric.

28 settembre 2013

Uomini Juniores (28):  Van der Poel
Donne d’èlite (28):  Marianne Vos

Il traguardo degli uomini Juniores è stato raggiunto dapprima da Van der Poel (figlio di Adri, campione degli anni ’70 ed ’80), seguito da Mads Pedersen e l’albanese Itjan Nika. Le donne d’èlite sfilano in una Firenze divisa a metà dalle transenne nell’umido pomeriggio e alla fine centra il primo posto sul podio l’olandese Marianne Vos, davanti alla svedese Johansson e all’italiana Ratto.

Ecco il video video-2013-09-28-15-32-16

marianne-vos

Marianne Vos

29 settembre 2013

Uomini d’èlite (29): Rui Costa

Proprio in quest’ultima gara maschile i ciclisti hanno sfortunatamente subito le ire di un cielo inclemente, date le copiose precipitazioni che non hanno dato loro nemmeno per un attimo la speranza “non che di posa, ma di minor pena“. Proprio a causa della pioggia, infatti, vi sono stati numerosi infortuni tra i partecipanti. In conclusione, il titolo di campione del mondo è andato a Rui Costa, seguito dagli spagnoli Joaquin Rodríguez e Alejandro Valverde. Phillippe Gilbert, così, cede il posto a Rui Costa.

Il nuovo campione del Mondo Rui Costa

Il nuovo campione del Mondo Rui Costa

Il capoluogo fiorentino è sicuramente stato, assieme ai ciclisti stessi, sotto i riflettori in questi giorni, tanto che la popolazione ha risentito dei disagi causati dal traffico accumulatosi nelle recenti ore; eppure questa è stata soprattutto un’occasione di dare un’ulteriore unicità al Duomo di Firenze.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi