• martedì , 24 Novembre 2020

2 ottobre, evviva i nonni

Non c’è cosa più bella dei nonni, capaci solo e soltanto di donare amore infinito. Come ogni anno, il 2 ottobre ricorre la loro festa, il giorno per celebrare e ricordare i nonni materni e paterni: punto di riferimento ed esempio da seguire, nelle culture di tutto il mondo. I nonni sono le persone di cui fidarsi e di cui ascoltare i preziosi consigli, e che discretamente e senza fatica accompagnano i nipoti nella loro crescita, stemperando a volte la severità dei genitori, magari con qualche vizio. Il 2 ottobre è il giorno in cui possono celebrare la loro giornata: nonni giovani e anziani, chi lo sta per diventare e chi è addirittura già bisnonno. Insomma una grande festa dedicata ad un caposaldo della nostra società, una presenza fondamentale dato il frenetico lavoro dei genitori: così i nipoti crescono passando tanto tempo con loro. Si può dire quindi che sia proprio una grande fortuna avere dei nonni.

old-people-616718_1280

Ufficialmente la ricorrenza è stata istituita solo nel 2005 da un decreto legge, che sottolinea l’importanza dei nonni all’interno della società e delle famiglie. Già a partire dagli anni ’70, però, essi erano festeggiati in diverse occasioni. Si scelse poi il 2 ottobre: il giorno che la Chiesa Cattolica dedica agli Angeli Custodi, a dimostrazione di come le figure siano legate. I nonni, come gli angeli, proteggono e custodiscono. Le prime celebrazioni ufficiali si ebbero negli Stati Uniti negli anni ’70, quando il presidente Jimmy Carter ordinò una festa per onorare tutti i nonni d’America: nota come il “Grandparents Day”, da allora ricorre ogni anno nella prima settimana di settembre. Altri paesi, come l’Italia, hanno seguito l’esempio degli States: in Australia la giornata si tiene dal 2010, in Canada dal 1995, in Estonia dal 2014, in Francia dal 1987 per iniziativa di un marchio di caffè, in Germania dal 2010, in Polonia dal 1964 per iniziativa di una rivista, nel Regno Unito dal 1990. Le date naturalmente sono diverse: per esempio in Francia la Festa dei nonni si celebra a marzo, in Messico in agosto e in Polonia a gennaio.

grandma-824867_1280

In aumento i nonni “smart”: nonostante l’età sono indipendenti, viaggiatori e persino tecnologici

Il 2 ottobre a Torino per festeggiare i nonni è stata organizzata una merenda alla Reggia di Venaria. Il parco de La Mandria ha proposto alle 17 una merenda per nonni e nipoti seguita da una splendida passeggiata tra il verde. E nelle case chissà quanti disegni di nipotini o semplici frasi al fondo di una foto nonno-nipote. Immagini dove si racchiude tutto l’amore che si prova per loro, che sono la radice di ciò che siamo, le nostre origini, l’albero da cui siamo germogliati. Ognuno di loro è come una perla rara, una sorta di diamante che porta con sé pezzi preziosi. Per la loro anzianità sono sicuramente molto importanti per noi giovani che da loro possiamo apprendere moltissimi insegnamenti: proprio perché hanno vissuto le nostre stesse esperienze anche se molto tempo prima. Gli anziani sono un pezzo di storia, soprattutto per quest’Italia che sta invecchiando: per fortuna i nonni intraprendenti e attivi con la voglia di fare ancora molte cose, sono sempre di più. Un esempio per tutti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi