• domenica , 18 Aprile 2021

Hanno scritto di Parigi

[box] In seguito agli attentati di Parigi, il Salice ha cercato di capire come i media abbiamo raccontato la tragedia. Ecco una breve rassegna stampa con gli articoli che abbiamo analizzato in redazione. [/box]

Image: FRANCE-ATTACKS-PARIS

Un pianista suona “Imagine” di John Lennon nei pressi del Bataclan dopo gli attentati

Il Foglio spiega perché considerare “folle” chi fa parte dell’Isis sarà la nostra rovina. Un’analisi della mentalità occidentale molto azzeccata e interessante.

Il Fatto Quotidiano rivolge un invito particolare a chi lavora nell’ambito del’educazione: quello di parlare apertamente agli allievi nelle classi, di “non aprire i quaderni ma i giornali”. “Non bisogna chiudere le porte delle nostre classi alla storia”.

Sempre sul piano umano è estremamente toccante l’articolo pubblicato su La Stampa da Niccolò Zancan che si sofferma sull’identità delle vittime del 13 novembre, gente normale che era andata a divertirsi allo stadio o a un concerto.

 

Commemorazioni in tutta la Francia dopo attacchi a Parigi

 Il tributo dei parigini alle vittime

Su La Stampa, Paolo Levi affronta il lato pratico della situazione: il danno economico per tutto il settore del turismo in una città come Parigi. Un aspetto interessante e poco approfondito altrove, ma qui spiegato con grande chiarezza. Dopo gli attentati non ci si sente più così sicuri ad andare a teatro o semplicemente a ristorante. Si stima che i fatti di quel venerdì 13 novembre costeranno all’economia francese ben 2 miliardi di euro.

Assolutamente d’impatto le prime pagine dei quotidiani francesi il giorno dopo gli attentati, che usano immagini a tutta pagina, sfondi neri e titoli molto diretti per esprimente lo sconvolgimento di una nazione colta di sorpresa.

Anche i giornali italiani hanno dedicato toccanti prime pagine all’occasione e nei giorni immediatamente successivi alla disgrazia. Tutti i quotidiani hanno dovuto raccontare in diretta, con aggiornamenti costanti, il drammatico susseguirsi degli avvenimenti. I “live” de La Stampa e Il Post spiccano per la ricchezza di contenuti multimediali e l’attenzione al dibattito sui social media.

 

The Eiffel Tower's lights are turned off for the Earth Hour 2015

La Tour Eiffel si è spenta in segno di lutto dopo gli attentati

Ci hanno tolto l’aria: alla fine è questo l’articolo che, tra i tanti ben fatti riguardo agli avvenimenti di Parigi, ha colpito maggiormente la nostra redazione. Mario Calabresi parla con lucidità di quante cose la paura del terrorismo ci abbia tolto, dal quel fatidico 11 settembre a oggi, e ci invita a non chiuderci in casa e a ricordarci di cosa abbiamo sconfitto in passato. “Riprendiamoci la nostra vita”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi