• martedì , 1 Dicembre 2020

Italia 2.0

Italia 2.0 la chiamerebbero oggi. Un’Italia che non ha paura di combattere contro avversari a detta di tutti superiori. Un’Italia che ha coraggio da vendere e anche da svendere talvolta. Un’Italia forte, che non teme le critiche e che va sempre avanti. Un’Italia che batte le aspettative, anche se ce n’erano ben  poche.

Gli Europei francesi del 2016 sono iniziati nel migliore dei modi per la nostra nazionale. Prima l’inaspettata vittoria contro il Belgio, poi contro la Svezia e nonostante lo scivolone contro l’Irlanda, la Spagna è tornata a casa con la testa bassa e la coda fra le gambe. Ma non ci siamo seduti sugli allori, e dopo la vittoria agli ottavi si sono ripresi i faticosi allenamenti. Adesso ci aspetta una gara ancora più dura contro i campioni del mondo in carica: la Germania. Sabato 2 luglio alle 21.00 si disputerà la partita che vedrà il sogno dell’Italia continuare o infrangersi. La formazione di Löw è consolidata. Ma la sicurezza dei Tedeschi è troppa. La Bild (quotidiano tedesco) elenca 7 motivi per cui l’Italia sarebbe spacciata, tra i quali  la carta Kedhira, che si suppone conosca perfettamente la ormai celeberrima BBC (Barzagli, Bonucci, Chiellini).

Eder.Italia.Esultanza.Azerbaigian.2015.2016.750x450

I Tedeschi hanno già la vittoria in mano, si capisce dalle righe scritte sul quotidiano. Ma sottovalutano troppo la nazionale italiana. La voglia di rivincita per la Germania, perché non ci batte in una gara ufficiale da molti anni, è tanta. Però l’anima e l’ardore degli Italiani è maggiore. Non vogliamo un’Italexit, la Brexit ci ha già stupito e scombussolato, ma la fantomatica impresa dei vichinghi ci ha già consolato. Ora è il momento di giocare le nostre carte, vedere se veramente il “fattore Conte“ è decisivo, se veramente il risveglio di Giaccherini, uno dei nostri eroi, può fare la differenza, se veramente il poker BBBC (perché ci sarebbe anche Buffon…) riuscirà a contrastare l’attacco stellare tedesco. Ma la nostra vera arma è un grande cuore, non come quello freddo nordico, ma come il nostro, che ci ha contraddistinto per anni.

esultanza-nazionale-italiana-calcio-2016

Questa è la nazionale che volevamo, che unisce tutti gli italiani sotto un’ unica bandiera, l’animo di 57 milioni di persone si rispecchia negli 11 leoni in campo. Questa è l’Italia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi