• mercoledì , 21 Ottobre 2020

Attenzione è prevenzione

Con l’arrivo dell’estate tutti vogliono la “tintarella”. Si organizzano gite fuori porta, week end al mare o in montagna per poter sfruttare i raggi di sole ed acquistare quel colorito dorato che rende tutti più belli.

Nel periodo estivo e non solo il corpo è esposto al sole ma, soprattutto agli effetti negativi dei raggi UV potenzialmente dannosi. 

Una delle conseguenze dei raggi ultravioletti è l’insorgenza di tumori cutanei che possono essere carcinomi spinocellulari e basocellulari o i più pericolosi melanomi che, se non riconosciuti per tempo, si possono diffondere nell’organismo.

Il melanoma rappresenta il 9% dei tumori giovanili negli uomini e il 7% nelle donne (in Italia è attualmente il terzo tumore più frequente in entrambi i sessi al di sotto dei 50 anni). L’incidenza è statisticamente in aumento sia negli uomini che nelle donne e, come diversi studi hanno evidenziato, cresce il rischio di sviluppare il melanoma nei soggetti che utilizzano lampade o lettini per l’abbronzatura.

Sarebbe quindi opportuno preoccuparsi dell’esposizione al sole tutto l’anno, non soltanto durante l’estate anche se, in questo periodo, il rischio aumenta per i tempi dell’esposizione prolungati.

Per prevenire la maggior parte dei tumori cutanei è necessario evitare le scottature esponendosi al sole con attenzione, proteggendosi dai raggi ultravioletti, non esponendosi al sole nelle ore più calde e, in caso di esposizione, utilizzare cappello e occhiali scuri, infine utilizzare protezioni solari adeguate al proprio tipo di carnagione.

Nella popolazione sussistono delle convinzioni sugli effetti del sole:

  • Una volta abbronzati non serve mettere la crema: FALSO. La protezione solare forma una barriera contro i raggi UV. 
  • Nelle giornate nuvolose non ci si abbronza: FALSO. Le radiazioni possono penetrare attraverso le nuvole e, senza la giusta protezione, essere ugualmente dannose.
  • In acqua non ci si scotta: FALSO. Non si percepisce il il calore del sole ma il riflesso delle radiazioni nell’acqua può aumentare l’esposizione alle radiazioni stesse.
  • Fare delle pause durante l’esposizione permette di non scottarsi: FALSO. Non basta fare delle pause, la scottatura è frutto del sole preso durante tutta la giornata.
  • In inverno il sole non è pericoloso: FALSO. Le radiazioni UV nei mesi invernali sono più deboli ma, specialmente a elevate altitudini, possono essere pericolose.

Da un sondaggio condotto sui social su oltre 3500 adolescenti emerge che molti ragazzi considerano le creme “roba da sfigati” perchè impediscono di abbronzarsi, le lampade solari sono un modo per abbronzarsi meglio e prepararsi all’estate e il melanoma è uno sconosciuto. 

La Fondazione AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) ha quindi ideato il progetto #soleconamore: una campagna nazionale di sensibilizzazione per la corretta esposizione al sole e sulla prevenzione del melanoma pensata proprio per i giovanissimi. 

Le regole evidenziate della campagna di prevenzione contro il melanoma sono:

  1. MAI SENZA CREMA: al mare, al lago o in piscina usa sempre la crema solare protettiva.  
  2. UNA DIETA SANA (anche) PER LA TUA PELLE: l’alimentazione è fondamentale durante i mesi più caldi, via libera a frutta e verdura.
  3. TIENI D’OCCHIO I NEI: la regola dell’ABCDE permette di controllare i nei seguendo queste caratteristiche: Asimmetrie, Bordi, Colore, Dimensioni, Evoluzione.
  4. ABBRONZATURA ARTIFICIALE? NO GRAZIE: le lampade solari sono, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, considerate “cancerogene” al pari delle sigarette e dal 2011 vietate ai minorenni.
  5. LA PREVENZIONE INIZIA SUBITO: una grossa parte dei tumori sono evitabili adottando stili di vita sani. 

Via libera dunque alla tanto desiderata tintarella ma senza dimenticare di avere cura della propria pelle attraverso la prevenzione nelle mani di ognuno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi