• lunedì , 21 Settembre 2020

4 scientifico B – 5 scientifico C 10-3

[box] di Edoardo Marengo e Marco De Benedetti[/box]

4 scientifico B-5 scientifico C     10-3    

4 scientifico B: Albiani 7; Novara 7, Lana 6,5, Garzino 6 (da st 13′ Recchi 6); Ricagno 7,5, Onorato 7,5; Vailati 7,5, Fontana 8.

5 scientifico C: Abbate 4/5; A. Di Tizio 5/6, Cavallotto 6,5, Bonomo 5 (da st 1′ Zago 6); F. Di Tizio 5,5, Barilà 6,5, Barioglio 5/6; D’Agostino 6,5.

MARCATORI: pt 9′ Fontana(4B),  17′ Ricagno(4B),  18′ Fontana(4B),  25′ Onorato(4B),  30′ Vailati(4B); st 2′ Fontana(4B),  7′ Barilà(5C),  13′ Ricagno(4B),  16′ Fontana(4B),  21′ Barilà(5C),  22′ D’Agostino(5C),  26′ Vailati(4B),  27′ Fontana(4B).

 

ARBITRO: Manolino.

NOTE: 4B in tenuta biancorossa, 5C in tenuta verde acceso.

Carlo Barilà, capitano e numero 10 della 5C, esprime le sua speranze poco prima della partita: “Cercheremo di metterli in difficoltà con le nostre verticalizzazioni.” Purtroppo, invece, si è rivelata una giornata dura da digerire per la sua squadra, che oggi, pur combattendo strenuamente, ha fatto il suo esordio nel torneo incassando una bruciante sconfitta.

 Gran merito va attributo a una sorprendente 4B, che ha saputo imporre il suo spumeggiante gioco sin dall’inizio sui più anziani colleghi.

In realtà, le squadre si sono studiate per ben 10 minuti, prima che Fontana infilasse un incolpevole Abbate. Da quel momento la 4B ha impugnato le redini della partita,  che si è trasformata in una vera e propria tempesta dagli esiti devastanti per la difesa avversaria. Le scorribande della quarta, mirabilmente orchestrate dalla “Triplice Intesa” Onorato-Vailati-Fontana, hanno ripetutamente scombinato il reparto arretrato dei maturandi. La 5C ha ugualmente tentato di reagire, liberando con lanci profondi il guizzante D’Agostino in contropiede, ma invano.

Ci siamo così trovati ad assistere ad un primo tempo  a senso unico. Il secco punteggio parziale di  5-0 in favore dei biancorossi ha costretto i verdi di quinta a rivedere le proprie strategie  nell’intervallo (viene inserito Zago, con caratteristiche più offensive di Bonomo).

La ripresa si è aperta però seguendo il medesimo copione: il sesto gol non si è fatto attendere più di due minuti. Feriti nell’orgoglio,  Barioglio, D’Agostino e Barilà hanno insidiato con caparbietà la solida difesa biancorossa. Tanto che finalmente Barilà è riuscito a perforare l’ efficace Albiani, fino a quel momento inviolabile.

Rassicurati dal cospicuo vantaggio, i più giovani si sono leggermente adagiati e hanno concesso spazio al generoso tentativo di rivolta avversario. Gli Anziani, senza nulla da perdere, si sono spinti con ardore in avanti e hanno riscattato la propria dignità di classe con 2 reti  in rapida successione.

Spietata e inesorabile è stata la punizione inflittagli negli ultimi minuti: Vailati e Fontana, adottato un ferreo pugno duro, hanno messo così fine alle sommosse dei verdi con una segnatura ciascuno.

La 4B ha sfoggiato una performance davvero brillante, imboccando la strada per un luminoso torneo.

Resta comunque ammirevole la capacità della 5C di non scoraggiarsi e di guardare con fiducia al futuro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi