• giovedì , 5 Agosto 2021

Sogni di gloria e speranze infrante

In questo giorno di lunedì 19 Novembre 2012, nel campo da calcio di Valsalice, è stata giocata la penultima partita dell’Andata del Torneo Calcistico delle Medie. Le due squadre (esclusivamente maschili) che hanno giocato sono la II B e la II C. Non sono due squadre qualsiasi: da un lato troviamo la II C, la più forte delle seconde medie, giunta seconda a SportUva alle spalle della III A; dall’altro la II B, ultima classificata a SportUva delle seconde medie, ma anche ultima nei tornei scolastici delle seconde. Insomma, le tigri contro le gazzelle.

La partita, durata dalle 14:00 alle 14:40, è stata divisa in due tempi. Com’era prevedibile, la II C ha battuto la II B, che, nonostante tutto, si è difesa bene e ha perso solo 7 – 5. Ma se i giocatori della II B l’hanno presa male, i loro compagni no, perché ormai sono abituati alle continue sconfitte della II B, che, in effetti, in due anni di scuola non ha mai vinto una sola partita: solo pareggiato o perso. Alcuni l’hanno chiamata la squadra dello “zero assoluto”, nome che si riferisce sia al numero delle vittorie sia alla bravura di alcuni giocatori. Le ragazze della II B, però, non si sono arrese e sono rimaste tutto il tempo a guardare la partita e a tifare con molta foga, impiegando tutto l’intervallo. Alcuni maschi della II B, invece, conoscendo già il quasi sicuro risultato, hanno incitato i giocatori intonando il coretto “La seconda B fa pena, pena, pena!”. Comunque, ecco i goal segnati e i portieri.

II C = doppietta di Alessandro Leggero, doppietta di Alessandro Yura, doppietta di Alan e un goal di Carlo. In porta Coni.

II B = tripletta di Filippo Morali, un goal di Amedeo Calosso e un goal di Denis Barbaro Moreira. In porta Lorenzo Viberti.

La partita non è stata giocata con undici giocatori, ma solo con sei più il portiere, per un totale di sette. Proprio per questo entrambe le squadre hanno usato uno schema 3 – 3 – 1. Con sei giocatori nessun allenatore intelligente avrebbe usato uno schema 4 – 2 – 1 o 2 – 4 – 1, e quindi lasciare completamente scoperti la difesa nel primo caso e l’attacco nel secondo. In realtà durante la partita persino dei difensori hanno fatto goal, e dopo il fischio d’inizio nessuno era fisso in una postazione, ma cambiava ogni secondo. Per completare la nostra visione della partita, ecco due interviste ad alcuni giocatori che hanno segnato, leggermente adattate ad un linguaggio più raffinato di quello espresso dai coinvolti. Le interviste sono state effettuate nonostante alcune difficoltà tecniche, visto che i giornalisti sono stati costantemente nel mirino dei calciatori.

II B – Filippo Morali:

D: La vostra ultima partita contro la II C si è conclusa con l’ennesima perdita 7 a 5. Cos’hai da dire in proposito?

R: A mia discolpa posso dire che gli unici elementi validi siamo io, D e L, gli altri non sono molto forti, nonostante lo credano. Però penso che in tutte le partite giocate ci siamo impegnati nonostante le sconfitte. 

D: Alcune persone che non nomineremo hanno definito la vostra la squadra dello “zero assoluto”. Cosa pensi?

R: A mio parere la squadra c’è, ma il problema arriva quando i giocatori sono stanchi ed entrano le riserve. Irrimediabilmente il punteggio e il morale della squadra cala. La colpa delle sconfitte la do principalmente ai nostri due portieri non troppo forti: L e F. Se dovessi valutare la nostra forza da 1 a 10, darei un 5, perché c’è molto da migliorare. 

D: Per la partita contro la II C, cosa pensi degli avversari?

R: Penso che la II C sia la squadra migliore, ha vinto tutto anche in prima media. Abbiamo perso solo per un paio di sviste e un arbitraggio corrotto. 

II C – Alessio Brunazzi:

D: La vostra ultima partita contro la II B si è conclusa con l’ennesima vittoria. Cos’hai da dire in proposito?

R: La mia è un’idea chiara: gli avversari sono “falsamente forti”. 

D: Durante la partita l’arbitro vi ha avvantaggiato, dandovi la vittoria. Cosa dici?

R: Penso sia ovvio: aveva capito che eravamo noi i più forti e ci ha fatto vincere. 

D: Tutte le vostre partite si concludono con vittorie. Come mai?

R: Credo dipenda dal fatto che le altre squadre hanno QUALCHE elemento valido. La differenza è che noi abbiamo SOLO elementi validi. 

Speriamo di assistere a partite migliori di quella giocata oggi in futuro. Però è ovvio che  questa ha alimentato i sogni di gloria della II C e ha infranto le speranze della II B.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi