• mercoledì , 21 Ottobre 2020

I segreti dei videogame – 2

Dopo la prima puntata di questa rubrica, pubblicata il 23 dicembre 2012, si è deciso di crearne un seguito, che tratterà di argomenti molto diversi fra loro, spesso aventi un solo punto in comune: i videogame.

In questa seconda puntata ci dedicheremo all’ampliamento del lessico videoludico. Di seguito trovate un elenco dei principali termini del settore e la loro relativa spiegazione:

Nerd: i significati di questa parola sono molti. Spesso viene usato come insulto anche se non lo è. In campo strettamente videoludico indica principalmente una persona intelligente che passa la maggior parte del suo tempo con i videogiochi. Talvolta è un “asociale”, una persona senza amici.

DLC: (DownLoadable Content, cioè contenuto scaricabile). Sono, per l’appunto, dei contenuti che si trovano su siti appositi per essere scaricati. A volte sono gratuiti, altre volte a pagamento (il più dei casi). Questi contenuti vengono installati sulla piattaforma di gioco e hanno diverse funzioni: perlopiù forniscono nuove missioni da completare, nuovi contenuti, nuove armi o nuovi gadget (questi ultimi ovviamente variano da gioco a gioco). A questo proposito ricordiamo il recente DLC di Call of Duty Black Ops II: Revolution  (vedi articolo a parte).

Gameplay: la traduzione letterale sarebbe “giocabilità”. Esso è un criterio di valutazione di un videogame che controlla la difficoltà del gioco, la sua “struttura” e la semplicità dei comandi per effettuare le azioni.
Avatar: Per quanto riguarda i videogame (e anche il computer) il termine avatar indica l’alter-ego grafico che il giocatore fa agire a proprio piacimento. Spesso e volentieri è il giocatore stesso a scegliere l’aspetto fisico e le varie caratteristiche del personaggio, che sarà poi visto dagli altri utenti con cui gioca (questo solo nel caso di una partita On-line).

FPS: (First Person Shooter, ovvero sparatutto in prima persona). Questo termine riguarda, ovvia
Stealth: i videogiochi stealth sono un particolare tipo di videogiochi d’azione (il tema sarà approfondito nell’episodio 5 di questa rubrica) in cui l’obiettivo è celarsi al nemico per evitare di essere individuato e raggiungere i propri obiettivi senza farsi vedere. Il genere è abbastanza vecchio, e pochi videogame sono stati completamente stealth. Più facile è invece che solo un livello di un videogame sia stealth, perché alla lunga spazientisce e diventa frustrante.mente, quei videogame in cui l’obiettivo principale è sparare ai nemici ed ucciderli: questo avviene dal punto di vista del giocatore (quindi è da qui che deriva “in prima persona”). Tra gli FPS più evidenti vi sono Call of Duty, BioShock, Medal of Honor, senza dimenticare la serie dei Doom, considerata l’FPS per antonomasia.MMORPG: (Massively Multiplayer Online Role-Playing Game, che tradotto significa “gioco di ruolo online multigiocatore di massa”). Esso è un videogioco di ruolo che viene svolto tramite Internet e contemporaneamente da più persone. Migliaia di giocatori possono collegarsi ed interpretare personaggi che si evolvono insieme al mondo che li circonda. Di questo tipo di giochi non si può dimenticare il famigerato World of Warcraft. 

Dungeon: (letteralmente significherebbe “dongione”, sotterraneo, catacomba). In campo videoludico indica un labirinto di segrete o un terreno di gioco tipico dei videogiochi di ruolo.

Per la seconda puntata de I segreti dei videogame  è tutto. Appuntamento con il numero 3, in cui rivolgeremo la nostra attenzione alle console portatili.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi