• sabato , 26 Settembre 2020

Pagelle 4 sc B- 3 cl A 11-2

4 scientifico B

Onorato 8: impetuoso. I suoi villosi polpacci da plantigrade esplodono di una forza che eclissa gli avversari in ogni contrasto. I suoi riccioli si possono distinguere nitidamente in mezzo al campo e fanno impazzire la curva di donzelle della squadra avversaria.

Ricagno 8: stiloso. Si fa distinguere per i suoi piedi guizzanti, oltre che per la capigliatura. Le partite in Valsa-League lo hanno dotato di quella sicurezza che è pronto ad infondere al resto della squadra. Tecnico ed innovativo.

Fontana 7,5: cecchino. Nessuno ormai si fa più ingannare dalla sua statura, piccolo, ma infallibile, si insinua ovunque riesce.

Novara 7: tedesco. Da una parte all’altra dal campo, non si tira indietro davanti a nessuna azione. Dà sicurezza al reparto difensivo con la decisione e precisione chirurgica.

Albiani 7: spavaldo. Uno dei portieri più forti della scuola, cerca di portare alto il nome della sua squadra, ma per problemi tecnici è costretto ad abbandonarci dopo il primo tempo. Ha portato avanti il lavoro in previsione del sostituto.

Vailati 7: energico. Combatte degnamente fino all’ultimo fischio, non lascia scoperta la sua zona ed adempie ai suoi doveri. Detta teoremi anche a centrocampo.

Lana 6.5: saetta. Con il suo stacco di gamba è pronto a buttarsi per prendere-perdere-riprendere la palla. Sostiene i suoi compagni  e si adegua ad un gioco rilassato quando ormai la partita è vinta(in partenza…).

Garzino 6.5: acquatico. Il branzino è in balia delle correnti, supporta i suoi compagni con qualche tuffo. Il dolore alle pinne c’è, ma lui non si mostra debole.

Recchi 6: politico-innocente. Si ritrova a doversi confrontare col suo potente collega (Albiani ndr). I compagni di squadra cercano di evitargli parate pericolose, con successo, evitandogli così azioni rischiose. Coordinato nei movimenti, cerca di non uscire troppo allo scoperto.

Santolini 6: politico-inesperto. Costretto a ricoprire un ruolo che non è il suo, a giocare uno sport che non è il suo. Rassicura i compagni dopo i loro sbagli con una battuta mentre segue i consigli del suo socio Ricagno, che cerca di limitare i danni del novellino.

Onorato e Luison

3 classico A

De Benedetti 6.5: delicato. Dà comandi alla sua difesa. Organizzato e preciso, cerca di difendere i suoi pali fino all’ultimo, ma è un assalto continuo, un assalto di cannonate. Dignitoso ed umile, affronta la sconfitta, oltre che con un sorriso, con sportività.

Luison 6.5: equilibrista. Gioca bene il suo ruolo, svolge bene il suo compito, ma non basta a salvare la partita. Non si sbilancia.

Bertolo 6: patriottico. Si sacrifica per la sua squadra, percorre la sua fascia (di muscoli) avanti ed indietro, ma non riesce a concludere.

Cantalupo 6: intruso. Manca la sintonia con i suoi compagni, la sua squadra gli manca e si vede. Cerca di adeguarsi al gioco con risultati mediocri.

Enrico 5,5: killer. Impartisce ordini ai suoi compari (invano), la squadra è senza controllo. Il suo fare dispotico inquieta il pubblico. Lui non demorde, ma non riesce a salvare la partita.

Gerace 5: rugbista. Appassionato, ma impreciso. Cattiveria e tecnica, secondo lui, non si sposano. A calcio, si gioca coi piedi…

Boero 5: ninja. Conclude poco e si vede, c’è, ma non si fa notare. Combatte fino all’ultimo, ma è sempre per terrra. Cerca il fallo, ma non lo trova: impegnato a tirare frecciatine ai compagni maldestri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi