• giovedì , 22 Ottobre 2020

I segreti dei videogame – 3

Salve a tutti. Scusatemi per l’immenso ritardo di questa terza puntata della nostra rubrica sui videogiochi, che segue il primo e il secondo episodio.
Come già promesso, in questa nuova puntata dedicheremo la nostra attenzione alle console, più precisamente alle principali console portatili, ovvero PSP e DS.

PlayStation Portable

La PlayStation Portable, spesso abbreviata in PSP, è una console portatile prodotta dalla grande azienda “Sony Computer Entertainment”. La sua nascita è stata comunicata ufficialmente l’11 maggio 2004, e da allora è la console portatile più famosa in tutto il mondo. La PSP permette, oltre di giocare ai videogiochi, anche di vedere video, ascoltare musica, visualizzare immagini e utilizzare il Wi-Fi per accedere ad un browser internet apposito, il PlayStation Network.
Famosa soprattutto per giocarci a FIFA, la PSP è un oggetto di classe che ha subito svariate modifiche dal 2004 ad oggi. Infatti la Sony non si è accontentata di una edizione ma ne ha prodotte ben tre, diverse fra loro.
La Stand Alone  è la versione cosiddetta ‘liscia’, ovvero la più semplice ed essenziale. In essa sono presenti la console, l’adattatore AC, l’UMD demo e la batteria.
La Value Pack  è la versione più famosa e diffusa della PSP. In essa sono presenti la console, le cuffie con comando a distanza, la custodia e la cinghia da polso, l’adattatore AC, l’UMD demo, una memory Stick PRO Duo da 32 MegaByte, un panno e la batteria.
La Giga Pack  è la versione fornita di più accessori (e più costosa), adatta solo agli Hardcore Gamer. In essa sono presenti la console, le cuffie con comando a distanza, una memory Stick PRO Duo da 1 GigaByte, l’UMD demo, la custodia e la cinghia da polso, il panno, la base (una specie di appoggio dove mettere la PSP) e un cavo USB.
Ovviamente tutte le versioni hanno varie sfumature di colore tra cui scegliere, che vanno dal “Piano Black” all'”Ice Silver” o allo “Champagne gold”.

PlayStation Vita
 La PlayStation Vita (o PSVita) è l’ultima versione della PSP annunciata dalla Sony il 27 gennaio 2011 ma distribuita a partire solo dal 17 dicembre dello stesso anno. Possiede le stesse applicazioni della “normale” PSP ma presenta un diverso design, più curvilineo e più simile ai prodotti della Apple, e lo schermo è diventato anche touch. Inoltre è la prima PSP su cui si possono ricevere i “Trofei” della PS3 (vedi I segreti dei videogame – 4 ) e gli utenti possono usare lo stesso account presente su PS3 invece che crearne uno nuovo. L’ultima grossa differenza è che ha un browser internet più aperto: si può infatti andare su Facebook, su Twitter, su Skype, sul PlayStation Store (per acquistare eventuali DLC), oltre all’applicazione “Party”, con la quale si potrà comunicare con i propri amici attraverso il PlayStation Network. 

Nintendo DS
Il Nintendo DS (“Double Screen”, ovvero doppio schermo) è l’altra grande console portatile del Terzo Millennio. Come la PSP ha subito varie modifiche nel tempo nella forma, nell’uso e nei colori, che spaziano dal verde acquamarina al rosso granata.
Nel DS lo schermo inferiore è touch e può essere utilizzato per mezzo di uno stilo inserito nel dispositivo. Come la PSP è quotata per FIFA, il DS è la console più famosa per i giochi di “Mario” e dei “Pokèmon”.
Nintendo DS Lite
Rilasciato dalla Nintendo il 2 marzo 2006, è praticamente uguale al DS classico ma è stato rielaborato stilisticamente. Inoltre sia il DS sia il DS Lite hanno sul bordo inferiore un’apertura che consente l’inserimento di schede di giochi del Gameboy: questo ha permesso quindi di riutilizzare i vecchi giochi sulla nuova console, cosa che ora non accade quasi mai.
Nintendo DSi e DSi XL
Il Nintendo DSi, dichiarato il 2 ottobre 2008, è del 12% più sottile del DS Lite e ha un microfono migliore. Possiede anche nuove applicazioni prima inesistenti, come la videocamera (esterna e interna). Inoltre può collegarsi ad Internet, cosa che il DS Lite non poteva fare. L’unica pecca è forse il fatto che non sarà più possibile utilizzare i giochi per il Gameboy sul Nintendo.
Due anni dopo, il 5 marzo 2010, è stato dichiarato dalla Nintendo il nuovo DSi XL. Quasi uguale in tutto e per tutto al DSi, possiede solo due diverse caratteristiche: una grandezza maggiore (i due schermi sono quasi il doppio dei precedenti) e nuove applicazioni On-line e non.
Nintendo 3DS
L’ultima versione del DS, uscita il 15 giugno 2010, è il 3DS. Possiede tutte le applicazioni del DSi e anche un gioco in più, Caccia alla faccia, nel quale con la fotocamera si può immortalare la faccia di qualcuno e lottare con mostri aventi il volto fotografato. Ma, a parte un’ulteriore modifica estetica, la vera forza del 3DS è il 3D. Infatti, grazie ad un’apposita levetta, si può decidere se vedere in 3D lo schermo superiore o meno. Questa applicazione però non è piaciuta troppo, in quanto, alla lunga, fa male agli occhi. La Nintendo ha però quasi costretto i consumatori a comprarlo, creando ormai solo giochi per il 3DS e obbligandoli ad averlo per poter fare una partita.

 Arrivederci al prossimo episodio. Buona partita a tutti!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi