• sabato , 26 Settembre 2020

Il Potere della Forza II

Nella nostra rubrica, I segreti dei videogame, ci siamo presi la piena libertà di inserire spin-off scollegati dalla traccia normale. Questo articolo è proprio uno spin-off, più precisamente la recensione di un bellissimo videogioco di Star Wars  che ha nome Il Potere della Forza II (The Force Unleashed II). 

Prodotto, ovviamente, dalla LucasArts, è stato annunciato il 12 dicembre 2009 e distribuito a partire dal 26 ottobre 2010. Il gioco, per  Playstation 3, Xbox 360, Nintendo Wii, Nintendo DS e PC Windows, è il sequel immediato del precedente Il Potere della Forza (The Force Unleashed). 

Trama

Darth Vader (o Fener) ha appena ucciso un Jedi superstite all’Ordine 66 e ne trova il figlio. Lo nasconde a tutti, persino al suo Signore, e lo fa diventare il suo apprendista, Starkiller. In seguito Vader lo incarica di uccidere diversi Jedi, ma quando l’Imperatore scopre l’esistenza di Starkiller ordina a Fener di gettarlo nello spazio. Vader ubbidisce ma l’Imperatore non si accorge che alcuni droidi lo raccolgono e lo portano in salvo. In seguito Fener ordina a Starkiller di creare un’Alleanza Ribelle per distrarre l’Imperatore. Chiedendo aiuto al vecchio Jedi Rahm Kota, Starkiller compie diverse mosse intelligenti che liberano potenti nemici dell’Impero e distrugge anche un cantiere “navistellare” in costruzione. Poco dopo nasce l’Alleanza Ribelle, e Starkiller si innamora di una combattente, Juno. Ed è allora che scatta la trappola: Fener lo attacca, ma Starkiller riesce a fuggire. Decide allora di vendicarsi e giunge sulla Morte Nera, dove affronta Vader e riesce a ferirlo. Poi è il turno dell’Imperatore, che riesce quasi a sconfiggere. Ma alla fine ha la stessa pietà di Mace Windu, che, come al Jedi defunto, gli costò cara. Starkiller viene sconfitto dall’Imperatore mentre i Ribelli fuggono e consolidano la loro Alleanza, nata dal sacrificio di un Sith affascinato dal Bene.

A questo punto inizia la trama de Il Potere della Forza II:  Vader, in gran segreto, ha clonato Starkiller varie volte per ottenere un nuovo apprendista più docile, ma tutti i primi tentativi sono falliti. Il nuovo clone sembra essere a posto, ma in realtà trattiene i ricordi del vero Starkiller e, capendo che il suo Maestro lo tradirà, riesce a fuggire da Kamino e a raggiungere Cato Neimodia. Qui elimina la sorveglianza ed accede all’arena del Barone Tarko-se, governatore imperiale, dove affronta un mostro gigante e terribile chiamato Gorog per salvare il suo vecchio maestro, il Generale Kota. Starkiller sconfigge, al prezzo di grandi fatiche, il Gorog e fugge con Kota su Dagobah. Qui medita e capisce che il suo destino è di servire l’Alleanza. Allora torna alla Flotta Ribelle ma qui scopre che Juno, il suo amore e unica sua ragione di vita, è stata rapita dal cacciatore di taglie Boba Fett ingaggiato da Vader stesso. Mentre Starkiller affronta i soldati e i droidi imperiali di Boba Fett, questi riesce a fuggire con la prigioniera. Allora Starkiller e Kota si lanciano all’inseguimento e giungono nell’orbita di Kamino, dove si scatena una cruenta battaglia spaziale. Dopo varie peripezie, l’allievo di Darth Vader riesce ad atterrare sul pianeta e, dopo aver affrontato plotoni di guerrieri, si scontra con Vader, il quale uccide Juno. Furioso Starkiller sconfigge Fener e, a questo punto, si può decidere se scegliere il Lato Luminoso o il Lato Oscuro. Nel primo caso Fener viene catturato e portato via, mentre si scopre che Juno è ancora viva. Nel secondo, invece, Starkiller tenta di uccidere Vader ma muore miseramente a causa di un clone. Ma non un clone qualsiasi: è il clone perfetto del vero Starkiller, che serve Fener senza discutere. Indubbiamente il primo finale è il migliore, ma per i veri appassionati è il secondo quello maggiormente interessante.

Gameplay

Il Potere della Forza II  è ricco di azione e ha una durata complessiva di titolo pari a circa 10 ore e 9 livelli, seguiti ovviamente da diverse missioni speciali e alcune sfide on-line (che potrebbero essere rigiocate all’infinito, visto che bisogna battere un record).
Starkiller, essendo un Sith, ha come arma due spade laser che tiene in una posizione irreale ma esteticamente bella. Durante il gioco si possono raccogliere Bonus speciali che conferiscono nuove spade. Ogni spada ha un suo potere speciale: ad esempio la spada laser arancione dà punti distruggendo l’ambiente di gioco, mentre quella verde ripristina la vita ad ogni nemico sconfitto. Ma le spade laser non sono l’unica arma: c’è la Forza, che conta non poco. Durante il gioco si accumulano punti che servono a potenziare, fino ad un massimo di tre livelli, i poteri della Forza, quali:  Spinta della Forza, Fulmine della Forza, Presa della Forza, Repulsione, Lancio della Spada e Trucco Mentale. In particolare Repulsione permettere di far esplodere la Forza attorno al personaggio e distruggere tutti nemici intorno, mentre con Trucco Mentale si può controllare il cervello dei nemici e fargli fare ciò che si vuole, come suicidarsi o attaccare i loro compagni. Il Fulmine della Forza invece permette di scagliare possenti fulmini dalle mani che colpiscono l’avversario anche a distanza: si tratta di un potere esclusivo dei Sith e sconosciuto ai Jedi.
Esistono varie “combo” tra le spade laser e i poteri della Forza che rendono ancora più spettacolari alcune delle scene in terza persona.
I nemici principali sono i cloni, di diversi tipi: i cloni normali possono essere sconfitti in poco, ma poi esistono particolari tipi di cloni possedenti armi laser che rendono inefficaci l’uso delle spade laser su di loro. I Droidi-Ragno, odiosi, sono tantissimi e si attaccano al protagonista schiacciandolo con gli artigli. Ci sono poi i Caccia TIE e gli AT-AT Imperiali da sconfiggere, oltre a mini-boss robot che sparano fuoco o ghiaccio o semplicemente affrontano il giocatore con la lotta bruta. Il Camminatore Terror è uno dei tre grandi boss del gioco, assieme al Gorog e a Darth Vader, e sconfiggerlo non è affatto semplice, essendo il droide dotato di scudi termici.
Il Gorog è stato reso molto bene e bisogna dare il giusto merito alle ambientazioni piuttosto suggestive e a vari particolari interni visibili solo dopo una partita attenta e scrupolosa. Molto belle anche le sezioni di caduta, in cui il personaggio precipita a gran velocità e deve schivare o distruggere ostacoli e nemici.

Insomma, un fantastico e bellissimo gioco che non fa altro che accrescere la già grande saga di Star Wars,  che tra poco ricomincerà.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi