• venerdì , 25 Settembre 2020

MusicJam: Lana Del Rey


Lana come Lana Turner, Del Rey come l’automobile Ford Del Rey.

Look a metà tra gli anni ’40 e ’80, un sex appeal dato forse dalla sua aria perennemente imbronciata, voce suadente che avrebbe adescato perfino Ulisse.

Lizzy Grant definisce la sua musica Hollywood Sadcore, nostalgia per un’età mitica del cinema e della società americana, con l’era dei sogni di James Dean e della Monroe, come dimostrano i suoi video, cortometraggi in stile retrò.

Esordio alquanto ondivago con l’album Lana Del Rey A.K.A. Lizzy Grant (2010), rilasciato tramite l’etichetta discografica 5 Point Records ma in seguito ritirato dalla circolazione, Lana debutta a livello internazionale con il singolo Video Games; al seguito, altri successi come Born To Die, Blue Jeans, Summertime Sadness, National Anthem e Dark Paradise, fino all’edizione dell’album Born To Die (2011).

NUMERI!
3 milioni di copie vendute in un anno in tutto il mondo
di cui 800 mila copie solo nella prima settimana (stabilendo il record storico!)
Nel Regno Unito oltre 50 mila copie in un giorno solo

 

Ecco una rapida rassegna dei suoi maggiori successi:

 

VIDEOGAMES

[quote][/quote] It’s you, it’s you, it’s all for you, everything I do. I tell you all the time, heaven is a place on earth with you.

Composta nel 2011 assieme a Justin Parker, con 38 milioni visualizzazioni su You Tube, ha raggiunto in Germania la vetta dei singoli più venduti.
Il brano narra della triste storia con un ex fidanzato dipendente dai videogiochi: c’è nostalgia, tristezza nella voce che tenta di non spezzarsi ma fallisce al termine di ogni frase, e aleggia la consapevolezza dell’inevitabile fine di un amore con un uomo indifferente ai suoi sentimenti.

Il video è frutto di filmati amatoriali girati e montati dalla stessa Lana.

 

RIDE

Conosciuto in tutto il mondo nel 2012, il video si compone di un monologo iniziale (http://lanadelreyonline.com/gallery/displayimage.php?pid=6323&fullsize=1) e l’effettivo cortometraggio, che non smentisce lo stile Delreyano nei suoi luoghi western, rombi di Harley Davidson e lunghe e vuote strade polverose. Lana è “viaggiatrice su strade di vita”.

Ecco il video integrale: http://www.youtube.com/watch?v=Py_-3di1yx0

 

 SUMMERTIME SADNESS

Per spiegare il significato di questa canzone, citiamo le parole della stessa Lana: “Scrissi Summertime Sadness quando morì la mia migliore amica Judy. Morì l’estate del terzo anno di college, un incidente d’auto. Smisi di cantare per due anni. Avevo scritto una poesia in suo onore da leggere al funerale, ma non riuscii nemmeno ad avvicinarmi alla bara, non riuscii a guardare negli occhi sua madre disperata. Quella poesia divenne Summertime Sadness, divenne l’inno della nostra amicizia. Ogni volta che la canto, lei vive.”

CURIOSITA’:

  1. il singolo Young and Beautiful (http://www.youtube.com/watch?v=o_1aF54DO60) è parte della colonna sonora del film “Il grande Gatsby”, ora nelle sale
  2. è fidanzata con il frontman dei Kassidy, Barrie James O’Neill, e di recente ha con lui realizzato la cover di un successo di Nancy Sinatra e Lee Hazelewood intitolato Summer Wine (http://www.youtube.com/watch?v=1OEron4rXfk)
  3. ha tatuate le scritte “Paradise” e “Trust no one” rispettivamente sulla mano sinistra e destra

Vi invitiamo ad ascoltarla, a partire dalla più conosciuta qui in Italia Blue Jeans, poi il suo esordio Born to Die e, infine, National Anthem, il cui video è definito eccezionale da molte critiche e, soprattutto, da Lana stessa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi