• venerdì , 27 Novembre 2020

HAPPY BDAY MICK JAGGER

Oggi il front-man della band più longeva del mondo festeggia il suo settantesimo compleanno. Mick Jagger leader, manager e co-fondatore dei Rolling Stones guida ancora la sua band in concerti live alla veneranda età di settant’anni, mantenendo ancora il suo carisma e la sua grinta sul palcoscenico.

download

Quella di Mick Jagger è forse una delle figure più rappresentative del mondo della musica, caratterizzata da una vita movimentata e un’energia unica nell’esibirsi. Nacque il 26 luglio del 1943, a Dartford nel Kent. Figlio di Basil “Joe” Jagger, che seguì le orme del padre nella professione di docente, e di Eva Ensley Mary, una parrucchiera di origini australiane. Anche il fratello minore Chris seguì la carriera del padre, mentre Mick fin da giovane coltivò la sua passione per il canto. Cominciò alle elementari, nel 1950, dove strinse l’amicizia più importante  della sua vita, cioè quella con Keith Richards, co-fondatore e compositore dei Rollin’.

Entrambi si incontrarono nuovamente nel 1961 dopo aver intrapreso scuole diverse, entrambi scoprirono di avere una passione per il rhythm and blues, che li unì nuovamente. Mick però nel 1962 si trasferì a Edith Grove dove intendeva studiare Economia per diventare politico come in parte aveva fatto sua madre. Keith però lo esortò a fondare una band con lui, specializzandosi nel rock. Così nel 1962 nacquero i Rolling Stones a cui presto si aggiunsero Brian Jones, Bill Wyman e Charlie Watts.

Il nome della band si ispira a un brano di Muddy Waters, e non a Like a Rolling Stone di Bob Dylan che fu composta solo nel 1965. In questi anni Jagger sviluppa il suo talento da front-man, portando sul palcoscenico dinamismo e grinta, per cui è ancora oggi celebre. Nel 1962, il 12 luglio ci fu il primo vero debutto, anche se poi i Rolling Stones acquisteranno successo solo tra gli anni settanta e gli anni ottanta.

Questo periodo di gloria venne tragicamente inaugurato dalla morte di uno dei componenti: Brian Jones, che morì nel 1969. Mick nel 1980 lasciò il gruppo dedicandosi alla carriera da solista per una dozzina d’anni per poi tornare a guidare gli Stones che rimangono uniti ancora oggi.

images

Il merito che si deve riconoscere a questa band è quello di aver rivoluzionato il mondo del rock, trasformando, insieme ai Deep Purple, il rock in hard rock, adottando quello stile aggressivo ancora oggi tipico del rock. Jagger e Richards, pur avendo avuto molti alti e bassi (come nel 1967 quando furono arrestati per detenzione di stupefacenti), segnarono in modo significativo l’ultimo periodo dello scorso secolo, non solo nella musica ma anche in capo sociale, infondendo con la loro musica nelle persone di quella generazione l’istinto di ribellione che caratterizzò i primi anni settanta.

Gli Stones sono tra le poche band risalenti a quel periodo ancora unite e con la forza di comporre nuovi successi e esibirsi in concerti live. Sir Michael Philip Jagger oggi componente non solo dei Rolling Stones ma anche dei Superheavy (una superband), dimostra al mondo che l’età non conta quando si ha una passione da inseguire per tutta la vita.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi