• giovedì , 29 Ottobre 2020

La droga non è stupefacente

Le sostanze stupefacenti sono considerate dalla maggior parte dei ragazzi un vero e proprio rifugio per scappare dal “mondo degli adulti”, reputato pericoloso e con una pluralità di insidie. Queste sostanze, veri flagelli per gli adolescenti, sono in grado di creare vivacità e aumentare forze fisiche in maniera apparente, indebolendo in realtà irreparabilmente il nostro organismo.

Conte foto

I giovani essendo molto immaturi non si rendono conto delle loro azioni e il più delle volte fanno uso di queste droghe per combattere la noia o per divertirsi. Negli ultimi anni in Italia si è verificato un notevole calo dell’ uso di sostanze stupefacenti, anche se tra i ragazzi è aumentato l’ uso di droghe pesanti, quali l’ extasy, cocaina e allucinogeni. Tutto ciò è dovuto da un facile accesso a queste sostanze grazie alla vendita on-line. Nell’ultimo anno le varie droghe pesanti hanno avuto un aumento di consumo tra i ragazzi di età compresa tra i 15-19 anni, di cui si “sballa” oltre il 35%.

droga

Le droghe si dividono in due grandi filoni: le droghe leggere e quelle pesanti. Il primo gruppo comprende la marijuana e l’hashish, entrambe assunte attraverso il fumo. Sono molti i ragazzi che si avvicinano a queste droghe per “scherzo”, trovandosi poi nell’infinito tunnel della droga, dal quale è molto difficile uscire. Le cosiddette droghe leggere rappresentano il primo gradino che potrebbe portare alle droghe pesanti, sostanze ancora più pericolose perché vengono unite ad altre sostanze chimiche, nocive per il nostro organismo. Queste ultime droghe agiscono principalmente sul sistema nervoso centrale, causando allucinazioni e molte volte anche la morte se assunte in maniera cospicua. Gli effetti negativi delle sostanze stupefacenti, che non sono pochi, sono l’alterazione della memoria, dell’attenzione e della concentrazione, fino a giungere all’accrescimento degli stati d’ ansia.

Un motivo che attrae i giovani verso queste sostanze è la voglia di provare nuove esperienze e nuove emozioni: esse provocano effetti euforici e fanno vedere un mondo senza problemi. Anche la mancanza di dialogo con la famiglia e con gli amici può portare un adolescente ad avvicinarsi al mondo della droga, ritenendo che sia l’ unico punto di riferimento e l’ unica fonte di aiuto.

Inoltre sono nati ultimamente nuovi siti del fumo da sballo che offrono e promuovono l’uso di sostanze che creano euforia ed eccitazione, rappresentando un’insidia per i ragazzi più fragili.

index

Negli ultimi anni è notevolmente aumentata la percentuale di decessi dovuti all’assunzione eccessiva di droghe.

I cosiddetti tossicodipendenti si possono curare in diversi modi. In primis allontanandosi dal gruppo di “amici” che li ha indotti ad entrare nell’ infinito tunnel della droga. Poi avvicinandosi alle strutture di riabilitazione, che però purtroppo non sono molto diffuse nel territorio italiano, causa l’insufficienza di fondi statali da destinare a questi centri.

I genitori invece potrebbero affidarsi ai consultori familiari o agli psicologi delle scuole. Inoltre anche i mass-media dovrebbero divulgare maggiormente notizie circa gli effetti negativi degli stupefacenti, allo stesso modo la scuola, mediante assemblee circa questi argomenti, farebbe riflettere maggiormente i ragazzi su ciò che provoca la droga.

Alcuni ritengono che solo la legalizzazione delle droghe potrebbe ridurre le conseguenze drammatiche dello sviluppo delle sostanze stupefacenti. Anche lo Stato dovrebbe combattere maggiormente il problema della droga, stroncando la distribuzione delle droghe leggere, che inducono all’assunzione di quelle pesanti. Tutto ciò mediante leggi e punizioni nei confronti di coloro che mettono in commercio queste sostanze. Non solo mediante queste azioni lo Stato può combattere il narcotraffico, ma anche restituendo credibilità a quelle strutture della società che l’hanno persa. Così facendo gli adolescenti vedrebbero un futuro migliore e non avrebbero la necessità di nascondersi dietro queste sostanze per sfuggire ai problemi della vita che si presentano ogni giorno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi