• domenica , 26 Maggio 2019

"Siate cercatori d'oro"

Ieri è ripresa ufficialmente l’attività de “Il Salice”, con il consueto appuntamento del venerdì pomeriggio ore 14.30-16.00: un tempo che è un’occasione unica di confronto (per scegliere i temi della settimana seguente, capire come affrontarli e dividere il lavoro, come in una vera riunione di redazione) e di approfondimento (con focus specifici: come si scrive un buon pezzo? Come i giornali stanno raccontando quella vicenda? Che differenze ci sono tra le varie prime pagine di uno stesso giorno?).

redazione

Ieri è cominciata l’attività del Salice

“Il Salice” riparte dalla tradizione (da 27 anni ogni 7 giorni, puntuale, si riunisce il gruppo) e dal successo del suo cambiare. A novembre 2012, la migrazione online che riduceva il cartaceo da tre uscite ad un solo numero di fine anno fece storcere il naso: nella perplessità generale l’entusiasmo dei redattori trasformava il sogno in realtà. In 10 mesi un giornale scritto da 10 persone per 1000 famiglie (tante erano le copie del cartaceo) è diventato un portale firmato da 40 allievi di tutte le classi, ex-allievi e docenti per 16000 visitatori unici (delle 30000 visite metà sono quelle di nuovi utenti), con un’affluenza mensile che oscilla dai 4000 lettori di maggio ai 1200 di luglio e agosto, quando non ha chiuso ma ha continuato – con un pezzo al giorno – a raccontare l’estate. Il risultato è una sfilza di contributi, che vede triplicati i contenuti del cartaceo perché le 150 pagine circa che si scrivevano nei tre numeri della corrispondono (ad ora) a ben 419 articoli pubblicati online.

Il nuovo anno insomma è già cominciato (addirittura prima della scuola, con una giornata speciale per i gruppi formativi) e con tante sorprese. Ristrutturata la redazione (nuovi pc, nuovi colori alle pareti e meravigliose fotografie della squadra al lavoro), si sono messe in cantiere anche le idee ed è nata la proposta di una rassegna stampa periodica. Così una parte della redazione setaccerà i maggiori quotidiani e riviste, cartacei e online, alla ricerca degli articoli più significativi su una tematica precisa: i giovani e lo sport, i giovani e l’Estero, l’Università, le dipendenze. Dopo una fase di lettura di almeno un mese, con l’aiuto della Web Tv di Valsalice sarà prodotta una breve trasmissione video per presentare gli articoli più interessanti ed “andare alla radice” di uno di questi intervistando l’autore in collegamento telefonico.

Il progetto conta infatti la collaborazione di Marco Bardazzi, Digital Editor de “La Stampa”, disponibile ad agevolare i contatti con i giornalisti e sopratutto a fornire indicazioni preziose per la messa a punto del programma. Le prime istruzioni sono emerse nell’incontro di venerdì scorso, quando il team rassegna stampa (operativo da più di una settimana) è stato accolto nella sede del quotidiano torinese.

Il Salice al centro de La Stampa

Il Salice al centro de La Stampa

Negli occhi l’emozione delle grandi occasioni, perché la “gita” questa volta era davvero speciale: si parte dai segreti del museo e si prosegue – da “intrusi” – nei cerchi della nuova redazione, sempre guidati dal padrone di casa, come in uno slalom tra le penne più prestigiose del foglio torinese. Si è intravisto il reduce Quirico, il Direttore di corsa, i caposervizio pronti per la riunione.

Prove di impaginazione al  museo

Prove di impaginazione al museo

Poi il “prof” Bardazzi ha tenuto una lezione apposta per “il Salice” nell’auditorium del giornale. “Siate cercatori d’oro” – ha spiegato – “la rassegna stampa è una caccia al tesoro: bisogna trovare le pepite in mezzo al giornalismo negativo”. Ha quindi continuato andando dritto al punto: il primo tema scelto dai ragazzi è il talento. “Cercate storie particolari di persone che emergono in momenti difficili, e provate a riflettere sulle condizioni necessarie per far emergere il talento. C’è davvero così tanta differenza tra Italia e Usa? Osservate con attenzione il mondo delle start up”. Niente paura – è la risposta alla preoccupazione di non trovare abbastanza articoli entro la scadenza – di materiale ce n’è, sia online che offline: “dopo la crisi i giornali hanno sentito l’esigenza di trovare segnali positivi. È aumentato lo spazio di speranza sui media”. Bardazzi ha poi suggerito di analizzare il modo di raccontare dei singoli giornalisti, e in particolare di chiedere agli intervistati “come si sono mossi, come sono arrivati dalla loro idea al risultato finale”. Infine il dibattito si è spostato sulle puntate successive (il calendario ne prevede una a fine ottobre, una natalizia, una a febbraio ed una primaverile): “L‘Università è sicuramente una questione fondamentale. Provate a raccontare come si arriva alla scelta, con quali strumenti, con quali consigli. E poi c’è il dramma delle dipendenze, da quelle tecnologiche a quelle dilaganti su cui si scrive di più: alcool, cannabis, sigarette…”

La lezione in auditorium

La lezione in auditorium

“WWSalice – I giovani non si rassegnano” sarà il titolo delle serie che ambisce a uno sguardo “Worl wide” e poggia su cinque pilastri: multimedialità, Internet, mondo, giovani e futuro.

Il cammino del Salice procede dunque spedito verso le prossime tappe: dalla prossima settimana ritroverete i tradizionali pagelloni del torneo di calcio; ai primi di ottobre i nostri inviati visiteranno il carcere Ferrante Aporti e intervisteranno alcuni detenuti; a fine mese sarà visibile sul canale Youtube di Liceo Valsalice il numero zero di WWSalice. L’autunno porterà anche i primi “ospiti d’onore” in redazione (ha già confermato la sua Marco Castelnuovo, caposervizio politico de La Stampa) e non si può nascondere la speranza che anche “Il Salice” sia presto “ospite” del grande giornalismo. La proposta è già sul tavolo: portare WWSalice fino a Perugia, nel week end del primo di maggio, per partecipare agli incontri del Festival di Giornalismo e raccontarlo in diretta.

Lo avrai capito, “il Salice” quest’anno punta in alto. Perché si fida di te.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi