• sabato , 26 Settembre 2020

CINENEWS: "SIETE UN PAZZO MA MI PIACETE"

Libri proibiti, scrittori dannati, il popolo in fermento, il mondo si sta aprendo al futuro: siamo entrati nell’Illuminismo.
In una Danimarca arretrata, ancora medievale dove è una Chiesa politicizzata a dettare legge, in maniera crudele e spietata, favorendo solamente l’aristocrazia arroccata fra i propri storici beni, sarà un folle e romantico amore, illecito come solo una vera passione può essere, a risollevare il Paese.
Christian VII ha preferito semplicemente rifugiarsi all’interno della propria mente malata piuttosto che affrontare la dura realtà di un regno dove è ancora “la casta” a comandare.
Carolina Matilde, la principessa perennemente imbronciata,  ha lasciato per sempre la sua amata Inghilterra per essere rinchiusa nella prigione dorata della corte di Copenaghen, dove, glaciale e triste, si è ormai arresa alla sua condizione di schiavitù.
La coppia reale verrà conquistata dall’intrigante medico di corte, lo straniero Johann Friedrich Struensee.
a-royal-affair05
Amicizia e amore si intrecciano con una potenza sconcertante in questa storia di intrighi e infedeltà, di parole sussurrate negli angoli e figli segreti.
Non si può certamente biasimare una bambina innamorata, una giovanissima donna che si abbandona a un affetto sincero e totalizzante, consumato in cima ad una torre, fra le tende e i broccati di un lusso sfrenato.
Carolina e Struensee si gettano l’uno nelle braccia dell’altro, senza timore, sommergendosi di baci e carezze quasi sapessero che quella fugace felicità di cui stanno godendo non è contemplata nel periodo in cui loro, anime illuminate e aperte al vento di cambiamento che sta investendo tutta Europa, sono come stranieri senza terra.
Premio alla miglior sceneggiatura e alla miglior interpretazione maschile al festival di Berlino, “Royal Affair” è inoltre candidato all’Oscar e al Cesar come miglior film straniero. Il regista Nikolaj Arcel mette in scena una trama realmente accaduta, che ci cattura per la sua universalità. I personaggi sono un re affetto da schizofrenia, amante del sesso, dei seni prosperosi e del bere, una regina che desidera solamente scappare anche solo per un breve istante dalla sua vita e un medico di campagna che vuole cambiare il mondo, un uomo animato da forti pulsioni che piange di fronte alla disfatta, che non finge e desidera solamente il bene del proprio popolo.
Questo film sono io, sei tu, siamo noi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi