• sabato , 28 Novembre 2020

X Factor: lo show del sabato sera… spostato al giovedì!

È giunta così al termine anche la settima edizione di X Factor. E anche quest’anno Sky ha fatto un colpo grosso. Le cifre sono davvero da capogiro. In sole sei puntate sono riusciti a tenere incollati al televisore ogni giovedì circa 995.000 spettatori. La percentuale di permanenza, una sorta di indice di fedeltà (indica sostanzialmente che il telespettatore non ha mai cambiato canale nel corso della trasmissione) è del 56%. Il numero di “cinguettii” con l’hashtag #XF7 sul social network sfiora la media dei 122.000 ogni giovedì sera. Ma il vero apice è stata la finale: 1.999.999 spettatori e 5 milioni di voti.

Non c’è che dire, gli autori hanno certamente trovato la chiave del successo: livello alto, scenografie mozzafiato, ospiti di fama internazionale (Olly Murs, One Direction, Giorgia, Mario Biondi e Icona Pop solo per citarne alcuni), e grande diffusione sui social (che, inoltre, hanno permesso il voto gratuito tramite i likes su Facebook, il LiveTweet e l’applicazione) di opinioni e di esibizioni (come il tanto atteso duetto di Morgan e Mika, o quello con Chiara Galiazzo, che sono tra i più cliccati sul web.

Uno dei punti forti del programma è stata senza dubbio la loro presenza.

 

La discutibile simpatia del presentatore Alessandro Cattinel passa decisamente in secondo piano rispetto alle stramberie dei quattro giudici. La ammirevole capacità di travestimento di Elio (assegnato alla categoria Over 25), l’ineffabile follia di Morgan (a capo degli Under Maschi), la vivacità di una sempre più giovane Simona Ventura, la cui competenza in ambito musicale, nonostante sette anni di partecipazione, lascia ancora a desiderare (alla guida dei Gruppi) e la vera star di quest’anno: Mika (assegnato alle Under Donne). Averlo portato in Italia è stata davvero una grande mossa. Non aveva certo bisogno di pubblicità il noto cantante pop, ma ora il pubblico italiano ha imparato a conoscere (e senza dubbio apprezzare) più a fondo il suo personaggio. Quello che balla a 17 anni da solo in camera, quello “complitamente credibile”, tanto affezionato alle canzoni della sua “mamà”. E davanti alle sue gaffe lessicali non si può far altro che (sor)ridere.

mika1020

Ma tutto questo è (o almeno dovrebbe) essere il contorno, perché la sostanza sta nelle voci. Dopo mesi di ostacoli, superate le selezioni, i boothcamps, le home visits, e infine le varie puntate, a calcare il palco del Forum di Assago sono stati solo quattro “islanders”:

Aba, senza dubbio la voce migliore, peccato per l’antipatia, a sentire il parere del pubblico, ma in finale c’è arrivata lo stesso e non certo per qualche barzelletta;

Violetta, la tenera adolescente sempre accompagnata dal suo amato hukulele;

gli Ape Escape: brutti, vecchi, e con le ciabatte, ma ogni volta che cantano fanno impazzire il pubblico (che il segreto del successo stia nella semplicità?).

I finalisti della 7a edizione del talent: (da sn) Aba, Ape Escape, Violetta, Michele.

I finalisti della 7a edizione del talent: (da sn) Aba, Ape Escape, Violetta, Michele.

E infine lui, il vincitore: Michele Bravi, altrimenti noto come il “tesorino”. Il termine coniato dalla Ventura descrive bene il personaggio di questo timido diciannovenne dalla voce versatile che ha fatto commuovere l’Italia con i suoi videoclip girati insieme al nonno. Il suo talento ha fatto letteralmente esaltare il suo mentore Morgan, che è riuscito a portarlo alla vittoria, sbaragliando gli altri giudici e guadagnando la quinta vittoria consecutiva. Diciamoci la verità, Michele era il favorito fin dall’inizio, ma vincere sul serio è tutta un’altra storia.

url

 

Intanto la sua carriera sembra essersi già avviata, il suo nuovo album che contiene un pezzo inedito scritto appositamente per lui da Tiziano Ferro è già sul mercato. La storia insegna che chi vince X Factor un futuro ce l’ha (se non come cantante almeno come sponsor per qualche pubblicità). E lui sembra davvero promettere bene.

 

[box]

Abbiamo  chiesto ad alcuni appassionati i principali motivi per cui guardano X Factor, le risposte:

1. Mika è il motivo principale in quasi tutte le risposte (sarà per quell’aria innocente, sarà per il suo esilarante rapporto con la lingua italiana, in ogni caso la strategia di Sky sembra aver funzionato);

2. “Michele!”

3. “Ogni volta scopro canzoni nuove, le scelte che fanno nelle esibizioni sono davvero ottime”

4. “Penso sia ancora uno dei pochi talent show seri, in cui il talento prevale sulla spasmodica ricerca di audience”

5. I costumi di Elio

[/box]

foto 3

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi