• sabato , 26 Settembre 2020

Generazione facebook

Barbie, bambole, lego e macchinine? Non più, adesso è l’era dei social networks.  Facebook, twitter e instagram i più frequenti, con milioni di iscritti: dai 10 ai 50 anni, nessuno escluso.  Al primo posto Facebook, il cui numero di frequentatori è quasi pari alla popolazione statunitense, 10 milioni solo in Italia.

photo

Chi lo usa per trovare vecchie amicizie, chi per farne delle nuove. Chi resta collegato per ore e chi si collega nel tempo libero, per restare in contatto con il mondo, quello virtuale. Il fenomeno è ormai presente da anni ed è in continua crescita.   In fondo la domanda che ci poniamo e’ cosa coinvolga e interessi in modo così accanito milioni di persone, con prevalenza di ragazzi. Una vita virtuale che non avrebbero nella realtà? La falsa illusione di restare sempre connessi con il mondo? In contatto con amici e parenti ? Ritrovare gente persa di vista ormai da tempo? O semplicemente crearsi una vita parallela e accontentarsi di questa, di farsela bastare.

Secondo alcune ricerche, come la Swg, i motivi sono ben altri. Con questi social infatti i ragazzi di oggi sono soliti coltivare relazioni, informarsi sulla vita altrui, le abitudini delle persone che ci circondano e la loro vita privata.  Facebook é ormai diventato una sostituzione, un’alternativa alla vita reale e al contatto visivo e fisico con le persone che amiamo e che sono intorno a noi : da passatempo piacevole a vita alternativa, parallela.

C’é anche chi considera i social network, tra cui Facebook, un modo efficace e innovativo per esprimere le proprie idee civili e politiche, i propri pensieri e opinioni e a questi si aggiunge quindi una funzione virale.

photo(1)

Al secondo posto, tra i social network più cliccati dai giovani troviamo Instagram, che ha la sola e unica funzione di postare foto, condividerle e mostrarle ai propri followers e a tutti gli iscritti del sito, anche questo gratis. Le foto possono essere postate in qualsiasi commento e in ogni luogo, aggiornando ogni momento della propria giornata, dei posti visitati e dei luoghi visti. Ma la necessità di popolarità  dei ragazzi di questa generazione é arrivata forse al limite: per ottenere un maggior numero di likes infatti esistono metodi e accordi tra gli iscritti del sito, secondo i quali può aumentare notevolmente il numero di followers e di likes sotto le foto.

L’ ultimo sito più visitato e con maggiore numero di iscritti é Twitter, dove possiamo trovare dai politici ai calciatori, da importanti e celebri star a normali adolescenti. Il fenomeno di Twitter, maggiormente sviluppato negli Stati Uniti, consiste nel ‘twittare’ ovvero postare pensieri, opinioni, idee e commenti in tempo reale. Grazie a questo sito gli utenti rimangono sempre aggiornati: dall’ultimo pensiero del loro cantante preferito all’ultimo avvenimento politico e culturale.  Questi, solo tre degli innumerevoli social networks che invadono il web, sono ormai di quotidianità nelle vite delle persone, che sempre meno riescono a staccarsi dai loro telefoni, iPhone e iPad. Tra altri ricordiamo snapchat, tumblr e molti altri. Le  persone ormai sono circondate da un mondo virtuale che spesso, se usato con poca cognizione, viene scambiato per la vita reale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi