• mercoledì , 2 Dicembre 2020

Anche quest'anno al seminario minore

20141215_103642Il 15 dicembre 2014 noi secondini della scuola Valsalice siamo andati al seminario minore per svolgere il nostro annuale ritiro spirituale insieme con le professoresse Fraire, Garritano, con il professor Manzo e il salesiano Antonio.

Arrivati al seminario siamo andati subito nella chiesa per un breve momento di preghiera, durante la quale il professor Manzo ci ha insegnato un nuovo canto: Scendi Spirito Santo. Dopo siamo entrati in una stanza dove Antonio ci ha mostrato delle diapositive con delle immagini che rappresentavano diversi tipi di attesa, perché l’ uomo è fatto per attendere: c’era l’attesa della verifica, l’attesa del treno, l’attesa della morte e della fidanzata, ma quella più importante era l’attesa della nascita del Messia, Gesù, che si aspettava da secoli. Infatti anche le pagine della Bibbia, dalla prima all’ultima, sono cariche di attesa.

Dopo quest’importante lezione ci siamo divisi in quattro gruppi: uno con la professoressa Fraire, uno con la professoressa Garritano, uno con il professor Manzo e uno con il salesiano Antonio, che si dividevano per il seminario con il compito di compilare un fascicoletto con delle domande inerenti al Natale: cos’è il Natale per noi, secondo la Chiesa, cosa non è il Natale né per noi né per la Chiesa…, e alla fine di quest'”esercizio” abbiamo confrontato le risposte nei rispettivi gruppi.

Poi Antonio ci ha mostrato un altro video che raccontava la storia di un bambino che si era perso nel bosco, ma a un certo punto incontra una cieca. Lei gli ha detto di seguirla, ma il ragazzo ha risposto che non poteva farsi guidare da una cieca, ma l’altra l’ha preso per mano e gli ha detto “seguimi”: era la fede.

20141215_124341Dopo un breve intervallo ci siamo divisi in due gruppi per le ultime due attività: la confessione e una scenetta sul Natale oggi e il Natale ai tempi di Gesù. Per le scenette ci siamo divisi in tre ulteriori gruppi per tre scenette diverse. Per le confessioni invece si andava nella chiesetta dove c’erano tre confessori e uno alla volta ci si poteva confessare. Infine abbiamo presentato le scenette, che venivano scelte quando un rappresentante di una squadra, che era interpellato dal professor Manzo, doveva scegliere un pacco proiettato su un telo, poi Antonio guardava la squadra a cui corrispondeva, che doveva esibirsi.

È stata una bellissima giornata, ed è stata anche un buon momento per ricordarsi di Gesù.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi