• lunedì , 23 Novembre 2020

Alla scoperta di noi stessi

image

Ore 15:30, fa freddo e la Gam non è troppo lontana. Ma il pensiero di ciò che ci attende ci riscalda. Il passo si fa più spedito. L’ansia sale. E finalmente ci siamo, si entra. La stanza è colma di persone. Come un vaso strabordante di fiori. Ci facciamo posto tra la folla. Raggiungiamo così la nostra guida. Giovane. Alta. Gli occhiali che le cadono sul naso. La seguiamo. Ci chiede di fare silenzio. “Vedremo quaranta quadri di Monet oggi, – afferma – il vero pittore dell’impressionismo. Da lui – prosegue – si sono sviluppate cinque correnti artistiche.” Ci lasciamo trasportare in un mondo. Nitido da lontano. Ma sfocato da vicino. Ci viene consigliato di guardare il quadro a distanza. “Solo così lo comprenderete a pieno.”

image

E improvvisamente la bellezza lascia il posto al caos. Grumi di colore. Pennellate fitte. Figure indistinguibili. Come una persona che scavata a fondo emana forme incomprensibili. Non si apprezzi solo una delle due immagini che essa offre! Per essere coscienti bisogna comprendere sì il dipinto bello. Puro. Vivo. Ma anche quello nebbioso. Grumoso. Talvolta insignificante.

Questo il primo passo per non apparire banali. E noi siamo in preda alla confusione. Quanti i colori. E le luci. E le ombre. Tutto racchiuso in un’unica parola: impressionismo. “Se prima i pittori dipingevano le ombre grigie, a prescindere dalla luce che esse ricevevano, Monet preferisce rappresentare ciò che vede. Se la luce che viene riflessa è verde, l’ombra sarà verde. “Un pittore incompreso. Talvolta folle. Ma lui ha osato. E ha vinto. Sarebbe quindi opportuno che prendessimo esempio da lui. Fidandoci del nostro istinto. Credendo sempre in quello che facciamo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi