• martedì , 26 Marzo 2019

Una patria linguistica

Liceali e professori. Universitari e anziani. Si respira nell’aria tanta voglia di conoscere e di sapere. Ancora alcune voci e qualche risate. E poi un soffocante silenzio.

Un silenzio creato solo per lui. Lui che, nonostante l’età avanzata, sale su uno dei tanti palchi del “Salone del libro” e in pochi minuti e con poche parole, entusiasma il pubblico. Una breve introduzione e poi via con le domande poste da alcuni universitari. Però una sola parola è maggiormente marcata dal relatore. Una sola parolarimane nella testa degli ascoltatori.

markaris

Patria.

Parola ripetuta più volte da Petros Markaris. 79 anni. Scrittore, drammaturgo e sceneggiatore greco di grande successo. Parla e scrive tre lingue. La sua vera patria è Istanbul, Turchia. Dedica i primi anni della sua vita al liceo e dopo il diploma si trasferisce a Vienna e a Stoccarda dove intraprende gli studi di economia. Ha vissuto in una terra colpita da un forte nazionalismo e proprio per questo, decide di continuare gli studi all’estero.

Vienna. Qui avrebbe dovuto scrivere in tedesco ma non lo fa. Sentela mancanza della sua mamma. E quando si parla di mamma non si intende soltanto la dolce figura materna, ma anche la lingua madre. Colpito anche da una forte solitudine, caratteristica della Vienna degli anni ’60, decide nel 1964 di trasferirsi ad Atene. Città talmente amata dallo scrittore che la sceglie come soggetto principale di alcune delle sue opere. E non solo. La ritiene anche la sua patria. Non quella che l’ha cullato per i primi anni della sua vita. Ma quella che gli ha permesso di essere qualcuno. La sua patria nel senso linguistico.

La Grecia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi