• venerdì , 19 ottobre 2018

Il Salice, il Tempo, la sua Voce

Venerdi 11 novembre è venuto a trovarci nella redazione de “Il Salice” Luca Rolandi de “La Voce E Il Tempo”, settimanale  nato da poco a seguito della fusione tra “La Voce Del Popolo” e “Il Nostro Tempo”. Giornali che hanno visto crescere scrittori come Alessandro Baricco, Gian Luca Favetto e Alessandra Comazzi, i quali hanno appreso i primi rudimenti di scrittura proprio nella redazione del giornale che da tanti anni racconta Torino e il mondo sotto il punto di vista della Diocesi.

Luca Rolandi

Luca Rolandi

Grande interesse per Rolandi viene suscitato dalla questione Internet: “Chissà se tra due anni ci saranno i giornali di carta: credo che saranno molto pochi, saranno parte di un progetto multimediale”. Il mondo giornalistico è in evoluzione. I formati cartacei stanno riducendo la propria tiratura (a dimostrazione del fatto sta proprio il nuovo quotidiano presentatoci da Rolandi), e anche il pubblico dei lettori: nonostante tutte le penne americane parteggiassero per Hillary Clinton, il colpo di scena Trump ha sconvolto molti commentatori e pensatori. Si deve trovare un nuovo orizzonte di comunicazione, che deve essere accessibile a tutti. Ma anche gli stessi giornalisti devono saper attirare il lettore, adattando le proprie capacità ai nuovi strumenti.

p_20160929_122949

Il giornalista è un osservatore che riporta i fatti accaduti e deve adeguarsi e imparare l’utilizzo del supporto su cui scrive, che ai giorni nostri è Internet. Se così non succede, l’interesse del pubblico nei confronti della realtà raccontata dai giornali svanisce e ci si affida ai blog e alle migliaia di forum dove la verità diventa qualunquismo e la realtà assomiglia più ad un mondo fantastico che reale. Il giornalista non può permettere che così accada. “La Voce E Il Tempo” si pone questo obbiettivo. Impiegare persone che sappiano gestire la rete e le sue milioni di sfaccettature.

vocetempo-it

Ed è proprio su questa tematica che parte il percorso di alternanza scuola-lavoro. La redazione del Salice inizierà a collaborare con La Voce E il Tempo  in un progetto condiviso e strutturato di alternanza. In questo modo i giovani redattori potranno intraprendere un’attività giornalistica in un giornale più strutturato per imparare a relazionarsi con il vero mondo del giornalismo e per acquisire competenze più solide. E con gli strumenti che ora sono più diffusi tra i giovani: smartphone, computer, macchine fotografiche (l’implementazione dell’archivio fotografico è un altro obiettivo posto dal quotidiano).

lavocedeltempo

In sintesi tutto quello che riguarda il mondo digitale, sicuramente il futuro del giornalismo. Gli ingredienti necessari per saper affascinare il lettore sono semplici: scoprire la notizia (basta alzare lo sguardo) e soprattutto farsi capire. Saremo dunque impegnati a narrare la realtà che ci circonda con uno sguardo giovane e ad offrire ai lettori il nostro punto di vista. I nostri servizi saranno ospitati sulle pagine on line de La Voce e il Tempo oltre che su quelle canoniche del Salice per una collaborazione sicuramente proficua e stimolante.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi