• mercoledì , 8 febbraio 2017

Il “nuovo” Collegio anni ’60

Il 2 gennaio 2017 per la prima volta è andato in onda su Rai 2 un nuovo reality show: “Il Collegio“. Esso ha visto protagonisti 18 adolescenti, dai 14 ai 17 anni: i ragazzi durante l’estate hanno passato quattro settimane sottostando alle dure regole del Collegio Convitto di Celana a Caprino Bergamasco. La giornata si svolgeva come in un collegio del 1960: sveglia alle 7.30, colazione preceduta da un sano cucchiaio di olio di fegato di merluzzo, poi le lezioni, il pranzo e le attività pomeridiane.

1482163320252_il-collegio_2048x1536

Lo scopo di questo esperimento sociale era che i ragazzi riuscissero a superare l’esame di terza media del 1960. E alcuni non ce l’hanno fatta. Infatti i “collegiali” di questo reality non erano di sicuro ragazzi modello, primi della classe o secchioni, e i loro genitori avevano deciso di farli partecipare sperando di riuscire finalmente a metterli in riga. Questo duro lavoro è toccato ai due sorveglianti che seguivano i ragazzi dal mattino alla sera, e al team di cinque professori (Italiano, Matematica, Scienze, Storia, Ginnastica), costretti a sorbirsi le bravate peggiori tra classe e dormitori. I partecipanti sembravano infatti rifiutare le regole loro imposte e trovavano ogni momento buono per divertirsi e scherzare. Le uniche lezioni che parevano apprezzare erano quella di coro, di ballo e le attività manuali pomeridiane.

Tra i ragazzi si è subito installato un rapporto di grande amicizia, supporto e coesione, ma molti non sono riusciti a portare a compimento l’esperienza del Collegio a causa di problemi personali. Infatti Letizia Del Signore, Davide Erba e Arianna Pasin hanno deciso di abbandonare l’esperimento sociale perché non si trovavano bene, in virtù delle regole troppo rigide e della lontananza dai genitori e dall’ambiente familiare. Dimitri Iannone, invece, per il suo comportamento irrispettoso nei confronti del direttore del Collegio è stato espulso prima dell’inizio delle prove d’esame.

il-collegio-2-1150x748

Dopo gite in campagna, “convittiadi” e bravate notturne, alla fine è arrivato il momento del tanto atteso esame. Due concorrenti però, Alessio Milanesi e Adriano Occulto, per non aver scritto l’ultimo tema da consegnare, correvano il pericolo di non essere ammessi alle prove orali. Alla fine solo Alessio è stato ammesso. Alla consegna dei diplomi si è poi scoperto che anche altri due collegiali, Jenny De Nucci e Federico Nobile, non avevano superato l’esame, e il reality si è concluso con gli immancabili pianti e abbracci.

Con questo esperimento si può comprendere quanta scarsa cultura caratterizzi i ragazzi d’oggi, incapaci di collocare il Mar Ionio in una cartina o confondere le Marche con  la Puglia. Per non parlare dell’uso del gerundio dei verbi italiani o la bizzarra collocazione del metatarso vicino alle anche. Dopo questo reality, molti di loro sono diventati famosi sul web e hanno cominciato a organizzare raduni da nord a sud, con molti fan adoranti.