• martedì , 16 ottobre 2018

Donne, razza e classe: il femminismo secondo Angela Davis

Scritto in carcere nel 1971, pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1981 il romanzo di Angela Davis “Donne, Razza e Classe” è stato finalmente stampato in Italia l’8 marzo scorso dalla casa editrice Alegre.

Angela Davis, leggendaria attivista della lotta degli afroamericani contro il razzismo, non ha scelto a caso le parole del titolo. Donne: protagoniste assolute del romanzo. Razza: perché, nonostante sia una parola controversa, esiste il razzismo e le persone che lo subiscono (tant’è che nel libro il termine Neri è scritto in capital letters. Classe: argomento che è spesso un tabù.

Il libro sviluppa uno studio storico sulla condizione delle afroamericane durante lo schiavismo volto a riscoprire la storia dimenticata delle ribellioni delle donne nere contro la schiavitù. Racconta episodi tragici, della storia degli Stati Uniti, frutto di miti ancora in voga come quello dello “stupratore nero” e della superiorità della “razza bianca”, ma anche eccezionali e coraggiosi momenti di resistenza.

La lezione principale di Angela Davis è quella di abbandonare l’idea di un soggetto “donna” omogeneo, perché nella storia del femminismo spesso la battaglia di una può non essere la battaglia dell’altra, perché un’alleanza tra donne bianche e donne nere, categorie sociali nettamente divise, sarà sempre molto difficile.

La pubblicazione di questo romanzo capita in un momento particolare, una fase storica, quella odierna, segnata da una presenza crescente di donne migranti in Italia e in Europa, e un sempre più allarmante ritorno del razzismo.

Non saremo libere finché non saremo libere tutte. #nonunadimeno  

 

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi