• mercoledì , 12 Dic 2018

Il pagellone di serie A 13a giornata

Ed eccoci con i top e flop della tredicesima giornata di serie A

 

10 all’Inter che torna a vincere

Dopo la sconfitta con l’Atalanta i nerazzurri reagiscono subito: primo tempo senza esitazioni giocato prevalentemente a una porta sola, nel secondo ecco qualche azione da parte del Frosinone che però si arrende piuttosto in fretta. Un’Inter migliore rispetto a quella vista ultimamente: da notare che i tre gol sono stati fatti tutti dai nuovi, Baldé e Martinez. Nelle prossime settimane partite importanti aspettano i nerazzurri, speriamo che questa vittoria sia un trampolino di lancio.

 

9 alla Juventus: 12 su 13

La partita contro la Spal porta la Juventus a 12 vittorie su 13 partite giocate da inizio campionato. Sulla bravura dei singoli e della squadra non si discute, ma forse per trovare il pelo nell’uovo dovremmo parlare di certi momenti di passività che rischiano di diventare pericolosi. La Juventus nonostante ciò non lascia molta speranza alla Spal e segna prima con Ronaldo e poi con Mandzukic che saluta cosi la prima da Capitano.

 

8 al finale di Lazio-Milan

Partita molto attiva e soprattutto equilibrata, con risultato in bilico fino all’ultimo. Di sicuro non ci siamo annoiati tra gol annullati, tocchi di mano, autogol e l’espulsione di Inzaghi per proteste. Primo tempo ricco di azioni con Milinkovic che trova un gol annullato per fuori gioco. Il secondo tempo non è da meno per emozioni: autogol di Wallance e rimonta di Correa. Alla fine, un punto a testa che mantiene la Lazio quarta in classifica.

 

7 al Genoa che vince il derby ai punti

Non c’è un vincitore del derby, ma il Genoa è stato nettamente superiore nel corso dell’intera partita. Prima rete segnata da Quagliarella all’ottavo minuto, poi subito Piatek che raggiunge in vetta alla classifica marcatori di Ronaldo. Sampdoria spenta che si aggrappa soltanto a qualche giocata di spessore.

 

6 ad un Napoli troppo confuso

Il Napoli sceglie decisamente il momento sbagliato per una “pausa mentale” finendo a -8 dalla Juve. Prestazione inattesa contando che il Chievo è ultimo in classifica con solo un punto guadagnato proprio in questa partita. Il Napoli è disordinato e impreciso e come se non bastasse Sorrentino si supera in più di un’occasione. 

 

5 alla Roma sempre più lontana dalla zona Champions

Finisce 1-0 la partita Udinese-Roma con la quarta sconfitta stagionale per i giallorossi. Calma piatta nel primo tempo con poche emozioni; la partita si scalda invece dopo la ripresa quando l’Udinese crea buone azioni e trova il gol. Pochi minuti una seconda rete viene annullata dopo il consulto del Var per un tocco di mano e solo a questo punto la Roma prova a reagire. Una Roma che lascia perplessi per questo difficile inizio stagione al contrario del’Udinese che assimila al meglio le direttive del nuovo mister Nicola.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi