• martedì , 20 Ottobre 2020

Strakosha distratto e Matuidi terzino: ecco le aspettative di questa giornata

Senza nemmeno avere il tempo di riprenderci dalle sorprese delle ultime gare, riprende il campionato. Quella che inizierà venerdì sarà una ventottesima giornata con diverse partite importanti: in cui la Lazio e l’Inter dovranno tornare a vincere, il Milan e il Napoli proveranno a dare seguito agli ultimi risultati, e molti giocatori si troveranno particolarmente sotto ai riflettori.

Dell’anticipo di venerdì sono essenzialmente due i nostri osservati speciali. Il Lecce tenterà l’impresa a Torino, ma i giallorossi vengono da una serie di partite estremamente negativa, caratterizzata da una difesa tutt’altro che solida. L’unico che sembra in grado di aiutare i pugliesi a rialzarsi è Marco Mancosu, implacabile dagli 11 metri: Il numero 8 ha già punito Napoli, Inter, Milan nell’ultima e Juventus all’andata.

Tra i padroni di casa invece, l’uomo più atteso, o meglio il ruolo, è il terzino sinistro: i bianconeri hanno infatti perso Alex Sandro per circa un mese, De Sciglio si è infortunato dopo appena 66 minuti di titolarità con il Bologna e Danilo, ben conscio di essere l’ultimo esterno basso rimasto a sinistra, ha avuto la brillante idea di farsi espellere. La scelta di Sarri andrà probabilmente a ricadere sul campione del mondo Blaise Matuidi, che è già stato adattato in quel ruolo nel match di andata con la Spal.

Sabato alle 21:45 la Lazio, che si deve riprendere dalla batosta di Bergamo, ospiterà all’Olimpico una deludente Fiorentina, in quello che possiamo descrivere come il primo big match della giornata. L’uomo a cui consigliamo di dare un occhio in questo caso è Thomas Strakosha: prima della gara con l’Atalanta la difesa biancoceleste era la meno battuta ma, complice un’uscita distratta dell’albanese, le aquile hanno subito dai nerazzurri la rimonta che gli avevano inflitto all’andata, uscendone però senza punti.

Nella prima partita di domenica invece (quella che vedrà i rossoneri del Milan ospitare a San Siro la Roma di Fonseca) potevamo scegliere uno dei due centravanti delle rispettive compagini: un Dzeko che viene da una doppietta alla Samp o un Rebic che si è ripreso dall’espulsione con la Juve. La nostra scelta è però ricaduta su Hakan Çalhanoğlu: il migliore della gara di Lecce. Il turco, nonostante segni poco, è sempre più al centro del gioco di Pioli.

Anche questa settimana sono diverse le menzioni doverose: tra tutte un Lozano tornato sorprendentemente al gol e un Cangiano che ha colpito nella sua prima apparizione in A. Il problema di questi ultimi è che difficilmente faranno parte della rosa titolare, a differenza di giocatori come Roberto Gagliardini, il cui gol clamorosamente sbagliato contro il Sassuolo ha inciso sul risultato finale della sfida di questo mercoledì.

Vogliamo però riservare un posto di questa lista al migliore della scorsa giornata: Andreas Cornelius. Il danese si è portato a casa il pallone del match di Genova e impensierisce non poco l’Inter di Antonio Conte, che dopo il pareggio interno con i neroverdi andrà a Parma per ritrovare i tre punti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi