• venerdì , 10 Luglio 2020

Spettacolo a Bergamo e mercato a Milano: chi deciderà la giornata?

Martedì, con Torino-Lazio, incomincerà la ventinovesima giornata del nostro campionato, o la terza post-covid. Le venti squadre di Serie A si daranno battaglia fino a giovedì sera, permettendoci di ammirare partite intriganti e big match, come un Atalanta-Napoli che sa di spettacolo o un Lecce-Sampdoria che, in chiave salvezza, vale come una finale. Ecco i giocatori da tenere d’occhio in queste dieci gare che hanno tutte le carte in regola per tenerci incollati al divano.

E iniziamo subito con la capolista che martedì sera, dopo aver conosciuto le sorti della principale inseguitrice che disputerà poco prima una gara proprio a Torino, si appresta a giocare in un Marassi che (sebbene questa volta sia senza pubblico) risulta sempre piuttosto ostico ai bianconeri.

Oltre ad Higuain e Douglas Costa, che dopo la bella prestazione da subentrati col Lecce potrebbero questa volta iniziare dal primo minuto, vi consigliamo di tenere d’occhio la partita di Miralem Pjanic, già virtualmente ceduto. Il bosniaco passerà a fine stagione al Barcellona, in cambio del brasiliano Arthur, che negli ultimi giorni ha sostenuto le visite mediche a Torino. Chissà se l’ex Roma riuscirà a dare il meglio di sé nonostante le sirene catalane.

Parlando sempre di mediani e di mercato, il prossimo giocatore che in questa giornata si ritroverà sotto ai riflettori è Sandro Tonali, il quale mercoledì affronterà quella che potrebbe essere la sua futura squadra: l’Inter. Dopo l’arrivo di Hakimi, il principale obbiettivo di Marotta è infatti il giovane centrocampista del Brescia. Chissà se la sua prestazione ricorderà quella di Petagna nell’ultima contro il Napoli (a segno nonostante sia di loro proprietà) o quella di De Vrij contro i nerazzurri due anni fa…

Lo stesso giorno, ma circa due ore dopo, una Fiorentina reduce da una sconfitta tra le polemiche ospiterà al Franchi il Sassuolo di Roberto De Zerbi, che nell’ultima emozionante gara contro il Verona ha trovato il gol del pareggio al novantasettesimo minuto. Di quello spettacolare 3 a 3 il migliore in campo era stato Jeremie Boga, che sembra sappia fare solo gol belli. Il francese se la dovrà però vedere con l’altro numero 7 della partita, il suo connazionale Frank Ribery che, guardando il suo gol segnato alla Lazio, dimostra almeno dieci anni in meno della sua effettiva età. Si appresta ad essere un duello scoppiettante!

L’ultimo, ma non per importanza, giocatore di questa lista non poteva che far parte del penultimo match della giornata, quello che vedrà il Napoli di Gattuso cercare la sesta vittoria consecutiva nella Bergamo di un’Atalanta che vuole la settima. Almeno una di queste due squadre interromperà la striscia positiva e il giocatore che potrebbe deciderla è, a nostro parere, Josip Ilicic.

Lo sloveno aveva punito il Valencia con un poker prima dello stop, ma da quando è ripreso il campionato, complice una distorsione alla caviglia sinistra, non ha ancora iniziato una gara dal primo minuto. I nerazzurri hanno dimostrato di potersela cavare anche senza di lui, ma ora che il 72 è di nuovo a disposizione, potrà davvero impensierire i partenopei, a cui ha tra l’altro già segnato all’andata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi