• mercoledì , 8 Dicembre 2021

Come stai?

#opinione interessata di un osservatore disinteressato

Ormai da 10 mesi viviamo in bilico tra l’essere passivi osservatori di un mondo che va in rovina o apatici commentatori di ogni dettaglio.

Privi di ogni vena artistica siamo risucchiati in un vortice di vuoto, sofferenza e distacco. Abbiamo perso quella cognizione critica che ci permetteva di distinguere le giornate tra loro. Viviamo sospesi tra buio e luce che si alternano incessanti senza che noi possiamo impedire loro di procedere e portarci via le ore, quelle stesse ore che non avremo mai indietro.

I giornali mostrano numeri che salgono e scendono, se all’inizio destabilizzavano ora passano inosservati come fossero i numeri del Lotto.

Le novità si ripetono come i giorni, sempre uguali.

Ciò che manca sono le storie dei singoli, quelle che incollano l’attenzione del lettore alle pagine di un libro, l’evoluzione psicologica del protagonista preda di mille peripezie.

Vorrei sentire la storia di quel fantasma, di quell’anima che ha vissuto nell’ombra senza mai apparire interessante agli occhi di alcuno.

Vorrei sentire la sua voce timida stagliarsi contro il silenzio che segue la domanda più banale e più complessa allo stesso tempo: come stai?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi