• mercoledì , 30 Settembre 2020

Il Salice vola

Il  “nostro Salice” continua … a crescere!

Le Persone sono sempre il segreto di qualunque successo e la storia 2013-2014 del “nostro Salice” è una storia di persone e di successo da raccontare.

Un Team di Persone con:

Carola AQUINO (3 cl A), Silvestro BAILO (5 ginn A), Alessandro BALBIANO (2 cl A), Vittorio BALMATIVOLA (2 cl A), Camilla BARUFFALDI (5 ginn A), Giulia BATTEZZATI (3 cl A), Francesco BERRUTO (2 cl A), Maria Luce BOETTI (1 cl A), Christian BOLONOTTO (3 sc B), Virginia BORLA (3 cl A), Chiara BRAYDA-BRUNO (3 sc B), Carlo BRUGO (3 sc S.A.), Martina COMEL (2 cl A), Alberto CONTE (2 cl A), Federico CRAVERO (1 cl A),  Elisa DI GUIDA (2 cl A), Lorenzo DOMINICI (5 ginn A), Matteo DONNA(2 cl A), Francesca ENRICO (2 cl A), Daniela FATTORI (3 cl A), Marco GOTTO (3 sc B), Beatrice LIMONE (3 cl A), Francesca LUCCA (1 cl A), Francesco MACCARONE (2 cl A), Stefano MANETTI (2 cl A), Aurora MARCHELLO (5 ginn A), Camilla MONGINI (3 cl A), Maria Laura NEBBIA (3 cl A),  Alberto NENCIONI (3 sc A), Lorenzo ORECCHIA (1 sc C), Maria Letizia PALMA (3 cl A), Rebecca PAPAIANNI (5 ginn A), Alessandro PASQUALINI (1 cl A), Elisabetta ROMEO (2 cl B), Massimiliano RONCHI (1 cl A), Sara ROSSETTI (3 cl A), Anna SCARABOSIO (2 cl A), Elena SCAVINO (2 cl A), Giulia TRABUIO (3 sc A), Paolo URGESI (1 cl A), Gianluca VEGLIO (2 cl A), Edoardo VERINO (5 sc A), Gabriele ZANETTI (4 ginn B)

Questo lavoro di squadra ha contribuito a far sì che il nostro “albero delle idee” fosse costantemente capace di offrire ottimi frutti.  

I frutti del Salice

Cattura 2

In due anni si sono totalizzati:

  • oltre 600 articoli in totale
  • 62.000 visite da settembre 2013
  • 3.000 visitatori al mese nel 2013/14 (+300% rispetto all’anno precedente)
  • 6.000 visitatori a marzo (2.000 a marzo 2013)
  • 70% di nuove visite!

 

Nuovi  spunti per la riflessione

Grazie al costante impegno di tutti i ragazzi e degli educatori coinvolti nel progetto,  il nostro “Salice” è sempre in grado di offrire qualcosa di nuovo da leggere. Di tutto il lavoro di quest’anno, 250 pezzi riguardano la vita tra i banchi (nella sezione “All’ombra del Salice”), circa 250 articoli dedicati a sport, cultura, cinema, politica e “Idee-opinioni” nella rubrica “Il Salice propone”, ben 100 articoli dedicati al “Salicino”.

20140222_150906

I redattori del “Salice” a Modena per il concorso nazionale di editoria scolastica “Prima Pagina”: medaglia d’argento

Quello che state leggendo insomma è un giornale da record, di cui andare tutti un po’ più fieri. Soprattutto in vista del prossimo grande traguardo… nel 2015 il Salice compirà trent’anni!

[box]

Da non perdere

E’ impossibile riassumere un anno intero, ma questi articoli lo rappresentano bene.

Bene in vista

Lettera ad Alessio

Impossibile

 Un salice d’argento

W.W. Salice online sul sito de la stampa

Scrivere è condividere

 Il mio viaggiare è la mia vita

Don Bosco è (di nuovo) qui tra noi

Il 2013 in 10 parole

Non c’è nessuna strada facile per la libertà

Il Salice: Quota 500

[/box]

 

Oltre Valsalice

A febbraio i redattori sono stati premiati dal Comune di Modena come vicecampioni italiani del concorso di Editoria Scolastica PRIMA PAGINA distinguendosi per costanza, freschezza, creatività e soprattutto, capacità di essere gruppo.  Insieme hanno vissuto gli incontri con alcuni giornalisti (con Domenico Quirico, ad esempio) e la visita al Ferrante AportiInsieme hanno affrontato l’esperienza di WWsalice – I giovani non si RASSEGNAno”, la nuova rassegna stampa tematica, curata con il sostegno di Marco Bardazzi, Web Editor de La Stampa. In questi giorni è uscito l’ultimo numero, dedicato alla scuola, disponibile nella sezione multimediale del canale “Scuola” de La Stampa e sul nostro sito (leggi l’articolo).

Contenuto non disponibile
Consenti all'utilizzo dei cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Grazie

La cosa più importante, però, sono le voci, le parole dei ragazzi e delle ragazze che stanno ormai arrivando al termine di questa lunga esperienza. Li ringraziamo per il loro entusiasmo e la loro generosità. E lasciamo loro la parola.

A Edoardo chiediamo quale impronta vorrebbe lasciare al Salice.

“Giunto ormai alla fine del quinto anno mi sento uno degli “anziani” della redazione… credo e spero in questi anni di aver contribuito a farla crescere non solo scrivendo articoli, ma anche dando ai più giovani una buona impressione e infondendo loro la curiosità che serve per intraprendere questa esperienza”.

Hai un modello di giornalista?

Pur essendo lontano anni luce dal suo stile e dal suo livello col tempo ho imparato a conoscere ed apprezzare Massimo Gramellini e il taglio ironico che riesce a dare ai suoi articoli. In ambito sportivo invece mi piace molto Marco Ansaldo”.

Carola ci parla dei suoi obiettivi.
L’impegno serio e la volontà di apprendere quanto più possibile: non solo per quanto concerne le abilità di scrittura, ma anche per tutto ciò che è relativo all’attualità, all’informazione e alla necessità di comunicare. Molti incontri – uno su tutti, quello con Domenico Quirico – sono stati snodi fondamentali per comprendere la vera essenza del giornalismo, cui noi del Salice, sebbene in piccolo, cerchiamo di attenerci”.

Prove di impaginazione al  museo

 

Che cosa ti ha spinto ad entrare in questo gruppo?<
Sono nel Salice da due anni. Sono entrata a farne parte per interesse personale e anche in quanto il professor Accossato ci aveva parlato della nuova rivoluzione digitale e dei programmi del giornale che si sarebbe esteso al mondo virtuale”.

Virginia ci dice che vorrebbe continuare a lavorare con il Salice.

Senza dubbio anche dall’università mi piacerebbe continuare a fare parte della squadra, sarebbe bello se esistesse nel Salice una redazione parallela a quella attuale fatta dagli ex-allievi nostalgici”.

Qual è stata l’esperienza più bella che hai vissuto?

“All’inizio di quest’anno quando ho fatto leggere il mio articolo migliore, a mio parere, quello sul regista Hayao Miyazaki, ad un ragazzo che avevo conosciuto da poco. Dopo averlo letto mi ha detto che gli era venuta voglia di vedere tutti i suoi film ed io mi sono sentita pienamente realizzata perché era proprio ciò che volevo suscitare scrivendo il pezzo”.

Cosa ha dato il “Salice” a Maria Laura?

Mi ha insegnato a credere in me stessa, mettendomi in gioco”.

C’è un giornalista a cui ti ispiri?

Quello capace di fornire con veridicità e competenza le realtà di cui scrive”.

Le aspirazioni di Giulia.

Obiettivo principale è stato il crescere sia come persona nell’ambito giornalistico, sia accompagnare la Redazione nella sua progressiva crescita”.

Un augurio al “Salice”.

Due: umile ambizione, curiosità appassionata. Un giornale come il Salice ha il diritto ed il dovere di mirare a vette sempre più alte. Sulla linea dei due anni trascorsi ed in particolare con la vittoria del secondo premio al concorso Prima Pagina a Modena, il nostro giornale ha compiuto uno dei primi passi per farsi conoscere e mi auguro che nei futuri redattori continui ad aleggiare quella voglia di fare che ci contraddistingue. Tuttavia il nostro obiettivo è, al di là dell’imparare a scrivere su una testata, divertirci ed appassionarci: non rimpiango la stesura di nessuno degli articoli cui ho contribuito perché gli argomenti trattati destavano il mio interesse e suscitavano la mia curiosità”.

Camilla ci illustra che cosa l’abbia spinta ad entrare in questo gruppo.

E’ stato il professor Accossato a chiedermi di entrare a far parte della redazione, per provare qualcosa di nuovo; sono una persona iperattiva e che ama le novità perciò mi è sembrata da subito una bella esperienza! Faccio parte del Salice solamente dall’anno scorso, ossia da quando è avvenuta la “rivoluzione digitale” e ho dovuto fin da subito superare la mia refrattarietà nei confronti della tecnologia, scoprendo così il mondo del giornalismo online”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Potrai visualizzare la lista dei cookies attivi e revocare il consenso collegandoti alla pagina http://ilsalice.liceovalsalice.it/cookie-policy/. Per maggiori informazioni leggi la nostra Cookie Policy.

Chiudi